.

.

giovedì 17 luglio 2014

Tappa finale: Blogtour "Accorgiti di Me" di Bridget Nellan


Il blogtour di Accorgiti di Me è come un piccolo puzzle, ciascuna delle sei date è un pezzo importante per comporre un meraviglioso quadro di cui tu sei il protagonista.
Hai seguito ogni tappa del tour, hai potuto conoscere meglio Diana e Seth, i due protagonisti; ora, è giunto il momento di scoprire i due vincitori del giveaway!

ATTENZIONE: Presto uscirà la nuova versione del romanzo Accorgiti di Me con più di 40 pagine inedite. Per questo motivo, i vincitori del giveaway non saranno più due, bensì tre! Tre persone riceveranno in anteprima una copia digitale della nuova versione con dedica personale!

Queste sono tutte le tappe che di volta in volta vi hanno fatto conoscere un lato in più del mondo che si cela in Accorgiti di Me:
Nella prima tappa (10 Giugno – Gilly in Booksland) avete trovato il trailer del romanzo. Un minuto di video che vi ha introdotto nel mondo di Accorgiti di Me.
Nella seconda tappa (18 Giugno – Atelier di una Lettrice Compulsiva) avete trovato  l'incipit del romanzo, l'inizio di un avventura con un finale sorprendente.
Nella terza tappa (25 Giugno – Un buon libro non finisce mai) avete trovato  l'intervista a Diana, la protagonista femminile. Domande dirette hanno messo a nudo i suoi pensieri.
Nella quarta tappa (2 Luglio – Libri da Favola) avete trovato l'intervista a Seth, il protagonista maschile. Siete riusciti a comprende il suo lato oscuro?
Nella quinta tappa (9 Luglio – La Fenice Book) avete trovato un estratto piccante che vi ha alzato notevolmente la temperatura corporea.
E per finire, nella tappa finale, cioè la sesta (16 Luglio – La mia passione? I Libri), state per conoscere i due vincitori!


Accorgiti di Me(Vincitori del Giveaway)

Per poter vincere le tre copie digitali dovevate commentare ogni tappa del blogtour e diventare lettori fissi di ciascun blog. Qui di seguito verranno riportate tutte quelle persone che hanno eseguito correttamente la procedura e per questo sono i possibili candidati per la vittoria. Inoltre, vicino al vostro nome troverete un numero che vi identifica. Se, attraverso RANDOM.ORG uscirà il vostro numero, sarete i vincitori!
Inoltre, ci tengo a ringraziare tutte quelle persone che hanno partecipato e che hanno commentato le tappe, spero che quest’avventura sia stata di vostro gradimento e che Diana e Seth siano entrati nel vostro cuore assieme alla loro storia.

Ed ora, ecco i candidati:
1) Cioci X
2) Tiziana Quinto
3) Bonny Moody
4) Iri Fil
5) Hutchers
6) Stefania Mognato
7) Adriana
8) Arianna Labriola
9) Cla Cit
10) Ambra Mammoliti
11) Kaya
12) Orianna Trentinaglia
13) Gaia Florio


E come extra per quest’ultima tappa, ecco a voi la nuova copertina di Accorgiti di Me che andrà a sostituire quella vecchia nella nuova versione!


Ed ora, i vincitori sono….
*rullo di tamburi*

I numeri 10, 5 e 12. Rispettivamente Ambra Mammoliti, Hutchers e Orianna Trentinaglia!

Congratulazioni alle vincitrici! Per riscuotere il premio potete lasciare qui sotto, nei commenti, o il vostro profilo facebook o la vostra mail. Verrete contattate dall’autrice non appena la nuova versione sarà pronta e la riceverete con la personale dedica!
Ancora un enorme grazie a tutte le persone che hanno partecipato. Il viaggio di Diana e Seth è appena cominciato, la strada per la fine è ancora lunga e molte cose possono accadere. I protagonisti di Accorgiti di Me vi vogliono al loro fianco per intraprendere quest’avventura, e voi che dite; li seguirete?


lunedì 24 febbraio 2014

Blog tour: Radioactive Storm di Chiara Cilli


Ben ritrovati ragazzi! Oggi sono felice di poter ospitare nel mio angolino la quarta tappa del blog tour dedicato a Radioactive Storm di Chiara Cilli attraverso degli estratti scelti dall'autrice stessa!


  • "Matt emette un verso rabbioso e selvaggio nel mio orecchio e un istante dopo la mia schiena urta brutalmente contro lo stipite della soglia della cucina. Lancio un grido roco di dolore e collera… che si perde nella bocca di Matt e si mescola al suo gemito di frustrazione e desiderio. Mi tiene ferma per i capelli, tirandoli fino a farmi male. La sua lingua depreda il mio sapore, quasi lui stesse cercando in tutti i modi di inviarmi un messaggio di vitale importanza. Avverto la sua fame, la sua disperazione, il suo amore, e ne sono schiacciata. Matt scolla le labbra dalle mie, ansimando: «Non posso lasciarti andare, Cris». Mi perdo nel suo sguardo in fiamme, mentre la sua bocca continua a stuzzicare la mia e la sua presa sui miei capelli si fa più dolce e possessiva. Matt m’inchioda con gli occhi, riesco a percepire la sua essenza nel sangue, il suo marchio bruciare in me. «Questo» afferma piantandomi una mano sul cuore «è il mio posto.» Il mio cuore pare voler balzare fuori dal petto per avvalorare ciò che Matt ha appena detto. Sconvolta, seguito a fissarlo anche quando mi bacia con passione, indugiando sulle mie labbra affinché i nostri respiri si fondano. «E questo» aggiunge portandosi la mia mano al cuore «è tuo. Solo tuo.» Ho il fiatone, le gambe che tremano, gli occhi che bruciano per l’insorgere delle lacrime. «Matt…» «Ti amo, Cris» dice di slancio."
  • "«Vuoi andare via?» mi sussurra Stefano, le labbra sul mio orecchio che mi trasmettono i brividi.
    «No.» Mi inarco all’indietro per guardarlo negli occhi. «Vuoi che vada via?»
    Un sorriso mesto si dipinge sul suo viso, e il mio cuore fa una capriola. «Vorrei poterti dire che mi piacerebbe tenerti con me per la vita, ma ti spaventeresti e mi allontaneresti.»
    «Non credo che lo farei» mi sorprendo a controbattere, cupa.
    Mi preme un bacio sulla tempia. «Lo so.»
    Giro la testa, la punta del naso che sfiora la sua, il suo respiro che si mescola al mio, il suo sguardo nel mio. «Come fai a saperlo?»
    «C’è qualcosa tra di noi, Cristina.»
    Il tono della sua voce è così sommesso, caldo, che tutto ciò che voglio è ascoltarlo pronunciare il mio nome mentre lui mi possiede. Lentamente e profondamente.
    «Io non ho idea di cosa sia» continua «ma è puro, vero.»
    Lo rimiro come fosse una pietra preziosa unica al mondo. «È come se tu mi conoscessi da sempre. Riesci a cogliere aspetti di me come nessuno ha mai fatto, nemmeno io. Come fai?»
    «Perché io ti vedo, Cristina.»"
  • "Mi posa una mano sulla guancia. «Fidati di me, Cristina.» Ogni fibra del mio essere vorrebbe confidarsi con lui. Mi pizzicano gli occhi per le lacrime trattenute. «Non lo so fare, Stefano. Io non sono capace di esprimere a parole ciò che provo.» «Allora lascia che ti insegni.» Il suo tono è fermo e dolce al contempo, e mi disarma. «Permettimelo.» Le sue parole mi riecheggiano nelle orecchie mentre Stefano si china a depositarmi un bacio leggero sulle labbra. «Ti è piaciuto?» mormora accarezzandomi gli zigomi con i pollici. Annuisco a occhi chiusi. «Tanto» bisbiglio. Avverto il suo fiato caldo lambirmi la bocca vogliosa di lui. «E come ti senti adesso?» Mi aggrotto impercettibilmente. «Vulnerabile» ammetto con un fil di voce. Apro gli occhi sprofondando nei suoi. «Spaventata da te.» Annuisce piano con la testa, baciandomi di nuovo – con più veemenza, stavolta. «E perché ti spavento? Puoi dirmelo, Cristina, non avere paura.» Non riesco a respirare. «Perché tu mi rendi felice» rivelo."
  • "Questo non è il Matt in abito da sartoria di cui mi sono innamorata al primo sguardo. Sono prigioniera della sua rabbia e vittima del suo dolore. La parte razionale di me è spaventata a morte dal suo comportamento violento, quella perversa e masochista anela più brutalità, più intensità.
    Brama un amore che finisca col consumarmi.
    Per questo stiro le labbra in un sorrisetto maligno e replico con quel tono seducente che stuzzica il maschio predatore che è in lui.
    «Tu non ne hai idea.»
    Il volto di Matt diviene ancora più tetro, e un attimo dopo lui mi stimola il clitoride con forza, finché non vengo con un urlo. Matt mi lascia andare e si succhia le dita permeate dai miei umori, lo sguardo tagliente incatenato al mio.
    Infine trae un respiro significativo e mi accarezza una guancia con tutta la lentezza del mondo.
    «Ti ho preso l’anima, Cris» mormora duro. «Così come il corpo e il cuore. Ti lascio questi due, per adesso. Ma non dimenticare che sei mia, tutta quanta. Lui non ti farà mai sentire così. Lui non ti farà mai sentire viva.»
    Una lacrima mi solca la guancia. «Ma non mi farà mai soffrire.»
    Matt resta a fissarmi dall’alto, l’espressione impenetrabile. «Goditi pure la tua settimana con Stef, ragazza tremenda. Sarà l’ultima cosa che ti concederò prima di reclamarti a tutto l’universo.»
    Il mio si arresta in quell’istante."

mercoledì 5 febbraio 2014

RACCONTAMI DI QUELLA VOLTA CHE UN BIGNAMI…

La storica Casa Editrice entra nel mondo dei Social Network. Da oggi sarà possibilie infatti comunicare direttamente con  Bignami. I ragazzi  sono sul web, sempre più connessi sempre più collegati con I loro smartphone, Bignami vuole esserci, con loro e per loro. 



Nasce così la nuova iniziativa. “Raccontami di quella volta che un Bignami…” Tra il 31.01.2014 e il 31.03.2014 gli utenti sono invitati a inviare via messaggio privato su http://facebook.com/bignamiedizioni o twittando a @bignamiedizioni , il racconto di come un Bignami li ha aiutati a superare un’esame .
Il tuo messaggio o twitt potrà essere publicato sulla pagina ufficiale facebook di Edizioni Bignami o ritwittato. 
Entro il 10 aprile i tre racconti migliori, scelti direttamente dal team di Edizioni Bignami riceveranno in omaggio “La Poetica di Aristotele” Edizione storica del 1932 scritta dal Professor Ernesto Bignami. 


EDIZIONI BIGNAMI
Via Pisa, 200
20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel.: 02 22470756 Mail: info@bignami.com


martedì 19 novembre 2013

Recensione: Lady Susan (Sono tornataaaaaaa!)


Recensione:

Buongiorno ragazzi!! Lo so, lo so...è da giugno che non pubblico nulla, ma impegni vari e un blocco del lettore durato più di tre mesi "dovrebbe giustificare" (almeno un pochino?!?) la mia assenza. Per fortuna da ottobre questo blocco ha smesso di attanagliarmi e chi se non la mia amata Jane Austen ha potuto contribuire a tale risultato? 


E' proprio di una delle sue opere di gioventù, "Lady Susan", che mi accingo a parlarvi.
L'ho comprato a scatola chiusa, a prescindere dal prezzo, non sapendo si trattasse di un romanzo interamente epistolare. Per quel che mi riguarda questo genere di romanzo è un pò più complesso da scrivere poichè l'interesse del lettore lo si deve catturare sin dalle prime lettere soprattutto se a comporlo ne sono solo una quarantina. Poteva Jane Austen non riuscire nell'impresa? Certo che no! 

La sua ironia, la sua penna tagliente e il suo spirito critico descrivono in poco più di un centinaio di pagine l'antieroina perfetta. Intelligente, caparbia, perspicace, furba, bella e calcolatrice come pochi, Lady Susan è la moglie e la madre che nessuno si augurerebbe di avere, il suo potere persuasivo la porta ad essere osannata dai più e condannata dai pochi che riescono a cogliere il suo vero essere. Posso affermare che nonostante conoscessi la sua vera natura anch'io tifavo per lei e per il suo successo, pur essendo consapevole che quanto si appropinquasse a compiere fossero azioni spregevoli e disoneste.

Le lettere sembrano essere dei veri e propri dialoghi, rendono il romanzo dinamico e fluente, mai un momento statico o di noia. Austenani infervorati e non fatevi ammagliare da Lady Susan e dalla scrittura sempre impeccabile della Austen.

martedì 18 giugno 2013

Anteprima: Il fascino del peccato

Aimee Agresti
Il fascino del peccato

Romantico come Love Actually

Perfido come Il diavolo veste Prada

Inquietante come Il ritratto di Dorian Gray

Titolo: Il fascino del peccato
Autrice: Aimee Agresti
Casa editrice: Nord
Pagine: 464
Prezzo: € 18,60 
Uscita: 27 Giugno

Trama: Colonne di marmo, scalinate vertiginose, lampadari di cristallo: finalmente il Lexington Hotel sta per tornare al suo antico splendore. E, per la giovane Haven, la riapertura dello storico albergo di Chicago rappresenta un’opportunità imperdibile. Dopo una durissima selezione, la ragazza è stata infatti assunta come fotografa: ben presto, potrà entrare in contatto con molti personaggi influenti e iniziare così una carriera di successo. Bastano pochi giorni, però, perché Haven si renda conto che quel lavoro nasconde un lato da incubo, fatto di orari assurdi, meschinità e richieste impossibili da soddisfare. Per fortuna il suo supervisore, Lucian, è una persona molto comprensiva, oltre che un uomo incredibilmente affascinante… Determinato, ambizioso e sempre circondato da splendide donne, Lucian è un vero seduttore ma, benché sia molto attratta da lui, Haven non vuole essere l’ennesima conquista e, soprattutto, non si fida. Sarà per il mistero che circonda alcune zone dell’albergo – dove Lucian le proibisce di andare –, per l’asprezza con la quale lui a volte rimprovera i colleghi o per il fatto che non voglia mai essere fotografato? È come se la gentilezza e la disponibilità di Lucian fossero una facciata, una maschera dietro cui si cela un animo oscuro e molto pericoloso...



Aimee Agresti si è laureata in Giornalismo alla Northwestern University e ha collaborato con numerose testate, tra cui US Weekly, People, Premiere e The Washington Post. La sua vera passione, però, è sempre stata la narrativa, cui ora si dedica a tempo pieno. Attualmente vive a Washington con il marito e il figlio.

Anteprima: Obsidian

Jennifer L. Armentrout
Obsidian

«Daemon e Katy fanno scintille…
Obsidian è una corsa eccitante che vi lascerà senza respiro e pregherete per leggerne ancora!» 
Jus Accardo, autrice di Touch

Titolo: Obsidian 
Autrice: Jennifer L. Armentrout
Casa editrice: Giunti Y
Pagine: 336
Prezzo: € 12,00 
Uscita: 26 Giugno

Trama: Katy, una book blogger diciassettenne, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa: Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell’incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con... un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...
Sexy, appassionante e irrinunciabile, Obsidian è il primo capitolo dell’attesissima serie “Lux”.
Dal libro:
"E se l’amore viaggiasse alla velocità della luce?"
"Daemon mi fissò per un istante, poi scoppiò a ridere. Era una risata cupa, di gola. Sexy. Molto sexy. Oh cavolo. Distolsi lo sguardo. Era il tipico rubacuori che, ovunque andasse, si lasciava dietro una lunga scia di vittime. Portava guai. Guai molto stuzzicanti, forse, ma pur sempre guai."
"Loro non sono come noi."

J.L. Armwntrout: autrice bestseller di USA Today, vive in un paesino del West Virginia, proprio dove è ambientata la serie “Lux”, inaugurata dal grande successo di Obsidian. È una scrittrice molto versatile e scrive anche apprezzati romanzi per adulti. 
Per Giunti usciranno tutti gli episodi della serie “Lux”: Shadows, Opal e Onyx.

mercoledì 12 giugno 2013

Giugno con Corbaccio

Kerstin Gier
L'uomo che vorrei

Se potessi tornare indietro faresti la stessa scelta?
Come nel film Sliding Doors la storia di una donna che si trova ad avere una seconda chance

Titolo: L'uomo che vorrei
Autrice: Kerstin Gier
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 256
Prezzo: € 14,90 
Uscita: 6 Giugno

Trama:  Kati è serena con Felix, ma dopo cinque anni di matrimonio incomincia a subentrare quel trantran che le fa chiedere: «Sarà veramente una bella idea, quella di invecchiare insieme?» E quando conosce Mathias e se ne invaghisce, al punto di pensare a una relazione extraconiugale, la sua vita diventa parecchio più complicata. In particolare, quando scivola in stazione e cade sui binari, finendo in ospedale in coma e risvegliandosi… cinque anni prima, esattamente il giorno in cui avrebbe dovuto conoscere il suo futuro marito. Kati a questo punto pensa di avere una seconda chance e decide di giocare il tutto per tutto per dare una nuova impronta alla sua vita. Questa volta farà la scelta giusta…
Kerstin Gier ha raggiunto la notorietà grazie a romanzi femminili estremamente divertenti, apprezzati per la loro intelligente ironia. In verità è meglio mentire è il primo di questi romanzi tradotto in italiano e pubblicato da Corbaccio che ha anche pubblicato con grande successo i libri della trilogia fantasy RedBlue e Green.
Jennifer Bosworth
Colpo di fulmine

Titolo: Colpo di fulmine
Autrice: Jennifer Bosworth
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 342
Prezzo: € 17,60 
Uscita: 13 Giugno

In anteprima le prime pagine del romanzo qui
Per chi non ha Facebook qui

Trama: Mia Price è drogata di fulmini. È sopravvissuta a infinite scariche elettriche, ma la sua dipendenza dall’energia scaricata dai temporali mette in pericolo la sua vita e la vita di chi le sta intorno. Per questo si sente tranquilla a vivere a Los Angeles, perché è rarissimo che si scatenino temporali. Ma quando un terremoto devasta la città, il posto che lei credeva il più sicuro al mondo si trasforma letteralmente in un inferno. Le spiagge diventano gigantesche tendopoli e il centro è una terra perduta dove spadroneggiano bande di saccheggiatori e assassini. Due gruppi di fanatici si contendono il governo della città ed entrambi vedono in Mia una conferma alle loro concezioni apocalittiche, perché credono che Mia sia connessa alla tempesta elettrica che ha preceduto il terremoto e che si ripresenterà ancora più letale. Mia vorrebbe potersi fidare di Jeremy, affascinante ed enigmatico, che ha promesso di proteggerla e verso il quale si sente attratta da una forza e una passione irresistibili, ma dentro di sé teme di essere ingannata. E solo quando tutto sembra perduto e la catastrofe finale sta per abbattersi sulla città, Mia capirà come usare il suo potere per salvare le persone che ama. E capirà se Jeremy la ama davvero…

«Una storia intensa e coinvolgente.»
Kirkus Reviews

«Cinematografico! Colpo di fulmine è costruito come una tempesta minacciosa e carica di elettricità che si addensa nel cielo.»
Jay Asher, autrice di 13

«Questo primo romanzo della Bosworth cattura subito l’attenzione
perché è vivido e costruito su un presupposto geniale.»
Publishers Weekly

Jennifer Bosworth È produttrice e autrice di sceneggiature cinematografiche. Vive a Los Angeles. Colpo di fulmine è il suo primo romanzo, pubblicato negli Stati Uniti a fine 2012 e ora nel resto del mondo. Per saperne di più: www.jenniferbosworth.com

DA UN’INTERVISTA A JENNIFER BOSWORTH…

Colpo di fulmine, dal titolo si direbbe che è un romanzo d’amore?

Colpo di fulmine è senz’altro una gran storia d’amore d’ambientazione post apocalittica. Non si spinge in un futuro lontano, bensì in un futuro vicino dopo una catastrofe: in questo caso un terremoto che ha devastato la città di Los Angeles. Un’altra caratteristica oltre alla potente storia d’amore che lega in maniera indissolubile i due protagonisti è l’elemento soprannaturale che permea buona parte della narrazione.

Questo è il debito che lei ha nei confronti di Stephen King (che ha amato il suo libro)?

Se c’è una cosa che ho imparato da Stephen King è che il soprannaturale può trovare una sua precisa collocazione anche in racconti del più crudo realismo. Colpo di fulmine è la storia di cosa può succedere quando una metropoli collassa nel giro di tre minuti. Una storia di temporanea follia e fanatismo religioso radicati e lasciati crescere nel terrore causato da un evento straordinario che si è verificato. Ma è anche una storia sui misteri del mondo naturale, sul potere creativo e distruttivo di fenomeni naturali come i fulmini. «Magico» è spesso il termine che le persone usano per definire un fenomeno che non capiscono, e poche cose sono così impressionanti come i fulmini.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...