.

.

domenica 29 maggio 2011

IN MY MAILBOX (3)

Buonasera ragazzi,

eccoci alla terza puntata di IN MY MAILBOX, rubrica creata da Kristi del blog The Story Siren, la quale è dedicata ai libri che durante la settimana hanno preso posto nella mia libreria perchè: comprati, scambiati, mandati da case editrici, ricevuti in regalo,ecc.







Questa settimana ringrazio infinitamente le casa editrici Dalai e Gargoyle per i seguenti libri: 

informazioni qui e giveaway qui :)
           














Titolo: Cuore nero
Autore:  Amabile Giusti
Editore: Dalai editore
Pagine: 523


Informazioni qui















Titolo: La festa di Orfeo
Autore:  Javier Márquez Sánchez
Editore: Gargoyle editore
Pagine: 292

Un giveaway...




Trama: 27 Luglio. Alessandro Malerba, celebre direttore d’orchestra, icona dello star system e delizia dei rotocalchi rosa, manda in scena la Prima di una suggestiva rappresentazione della Turandot di Giacomo Puccini.
28 / 30 / 31 Luglio. In poco più di tre giorni, tre corpi brutalmente assassinati vengono rinvenuti in altrettante eleganti residenze di Roma. Stessa dinamica, stessa modalità d’esecuzione, stessa mano omicida.

Cosa lega le tre vittime?
Il presagio del loro destino: il ricevimento di una busta rossa contenente un invito ad uno spettacolo di morte, ognuno ispirato ad uno dei tre enigmi.
E la sorte: la medesima patita dagli sfortunati pretendenti della Principessa Turandot.

Tra fantasia della finzione e follia della realtà, una furia omicida sta mandando in scena Tre Atti di un macabro spettacolo.
Le buste rosse ne sono il prologo.
I CD lasciati dal killer sulla scena del crimine, l’epilogo.
Opera Prima, il titolo.

Sullo sfondo della magia di una Roma accarezzata dal Ponentino, tra l’efferatezza del carnefice e le umane fragilità delle sue vittime, il Commissario Capo di Polizia Orazio Villa e il giovane Ispettore Marco Bonaldi, si misureranno in un’indagine dai risvolti sorprendenti.
Il celebrato Alessandro Malerba, consapevole di essere un fondamentale e ignaro anello di quella macabra catena di morte, si appresta a pagare dazio alla vita per tutto ciò che ha saputo donargli: talento, successo, ricchezza, potere e amore. Un amore travolgente per una meravigliosa donna dai capelli corvini e dalla pelle di luna.
Ma ciò che Alessandro Malerba non sa, è che l’obolo più alto dovrà corrisponderlo alla sua stessa coscienza.
Il conto alla rovescia verso l’Atto Finale di Opera Prima, è iniziato.



Titolo: Opera prima
Autore:  Renato Spina
Pagine: 523





E ora gli acquisti...

Trama: La convivenza tra un uomo e una donna - si sa - può essere un vero incubo. Ma che cosa accadrebbe se i due si ritrovassero a condividere addirittura lo stesso corpo? È quello che succede a Rosa, giovane maestra dal cuore infranto, quando decide di farsi ipnotizzare da un sedicente mago per dimenticare i suoi problemi sentimentali: si ritrova catapultata nella Londra del XVI secolo e imprigionata nel corpo di un uomo. E non di un uomo qualunque, bensì di William Shakespeare! Per colpa di un bizzarro sortilegio, Rosa non potrà tornare indietro finché non avrà assolto un piccolo, semplice compito: scoprire che cos'è il vero amore. Impresa tutt'altro che facile, soprattutto perché la poveretta dovrà farlo vestendo i panni dell'illustre scrittore, in un'epoca che conosce soltanto attraverso vaghe reminescenze scolastiche, per di più circondata da damigelle ansiose di conquistare il cuore - e non solo del bel bardo. Eppure, mentre Rosa si barcamena alla meno peggio tra duelli, incontri galanti e intrighi di corte, cercando nel frattempo di tenere a bada l'esuberante spirito di Shakespeare - per nulla felice che una donna abbia il controllo della sua vita! -, fra loro nascerà la storia d'amore più tenera e originale di tutti i tempi.

Titolo: Delirio di una notte di mezza estate
Autore:  David Safier 
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 275




Trama: Vincenzo Malinconico è un avvocato semi disoccupato, semi divorziato, semi felice. Ma soprattutto è un grandioso filosofo autodidatta, uno che mentre vive pensa, si distrae, insegue un'idea da niente facendola lievitare. Al centro del romanzo questa volta c'è un sequestro di persona ripreso in diretta dalle telecamere di un supermercato. Ad averlo studiato ed eseguito è il mite ingegnere informatico che ha progettato il sistema di videosorveglianza. Il sequestrato è un boss della camorra che l'ingegnere considera responsabile della morte accidentale del suo unico figlio. Il piano è d'impressionante efficacia: all'arrivo della televisione, l'ingegnere intende raccontare il suo dramma e processare in diretta il boss. La scena del sequestro diventa così il set di un tragicomico reality, con la folla e le forze dell'ordine che assistono impotenti allo "spettacolo". La sola speranza d'impedire la tragedia è affidata, manco a dirlo, all'avvocato Vincenzo Malinconico, che l'ingegnere incontra casualmente nel supermercato e "nomina" difensore d'ufficio. Malinconico, con la sua proverbiale irresolutezza, il suo naturale senso del ridicolo, la sua insopprimibile tendenza a rimuginare, uscire fuori tema, trovare il comico nel tragico, il suo riepilogare e riscrivere gli eventi recenti della sua vita privata, riuscirà a sabotare il piano dell'ingegnere e forse anche quel gran pasticcio che è la sua vita.


Titolo: Mia suocera beve
Autore:  Diego De Silva 
Editore: Einaudi
Pagine: 338




E voi cosa avete trovato nella vostra cassetta delle lettere?






Giada

4 commenti:

Bina's Wonderland ha detto...

Questa settimana la mia cassetta della posta è stata proprio colma *_* Tra scambi e acquisti mi è arrivato:

L'ombra del vento - Zafòn
Novecento - Baricco
Oceano mare - baricco
Sogno di una notte di mezza estate
Beastly
Il ritratto di dorian gray
Un uomo - fallaci
Tu qui vivrai
il regalo di hannah
il mio migliore amico
quel ragazzo della porta accanto
i santi innocenti
come in una gabbia
veronika decide di morire
il tempo passato fuori
la bambina lazarus
in fuga

*_____________*
Ora non mi resta che leggerli *_*
Buona domenica!

saetta9 ha detto...

Bina complimenti! dei tuoi ho letto:
L'ombra del vento - Zafòn
Novecento - Baricco
Sogno di una notte di mezza estate
quel ragazzo della porta accanto
Beastly
e li ho adorati tutti ma L'ombra del vento e Sogno di una notte di mezza estate sono tra i miei 5 preferiti in assoluto!

Bina's Wonderland ha detto...

L'ombra del vento credo che diventerà anche uno dei miei preferiti .. sto a metà e mi piace tantissimo !
Anche Novecento non è male !
E di Beastly e Quel ragazzo della porta accanto che dici ?

saetta9 ha detto...

Beastly è carino! Considerando che è una rivisitazione della Bella e la Bestia non è male :) Quel ragazzo della porta accanto mi è molto piaciuto, forse la trama non è delle più originali ma mi ha preso tantissimo la scrittura e la narrazione a due voci :) Fammi sapere com'è Il mio migliore amico perchè mi tenta parecchio :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...