.

.

martedì 31 maggio 2011

Recensione: Chanel non fa scarpette di cristallo

                         Chanel non fa scarpette di cristallo

                                              di Barbara Fiorio




Trama: Cosa succederebbe se, anziché limitarsi a trasformare in storie la propria fantasia, gli autori delle fiabe più famose avessero stretto un patto con il diavolo condannando le proprie creature a uscire dalle pagine dei libri per affrontare i vizi e le virtù della quotidianità? Donne favolose si troverebbero a vivere in un mondo che non è decisamente un regno fatato né un posto per principesse, dove la realtà è fatta di lavori noiosi, problemi da risolvere e uomini davvero molto diversi dai principi azzurri. Una vita complicata, senza considerare che i termini del famoso patto stipulato alle loro spalle prevede una clausola fondamentale: la ragazza che nel corso della sua esistenza normale dovesse incontrare il vero amore perderebbe, insieme all'immortalità, anche il ricordo del tempo che fu, lasciando scivolare nell'oblio le antiche fiabe raccontate a tutte le bambine del mondo. Così, mentre alle porte del cuore di Beatrice, Maddalena e Penelope già bussano i rispettivi cavalieri, il divertente romanzo di Barbara Fiorio propone alle sue protagoniste l'eterno conflitto tra amore romantico e vita reale: chi vincerà?






Ciao ragazzi! Scusate ma oggi avevo un esame e ho dovuto rimandare la recensione di questo libro a oggi pomeriggio...




E ora la recensione del libro:

Immergetevi in una favola...già la copertina non ve ne dà l'impressione? A me sì e il titolo non è certo da meno, una grafica spettacolare che spinge a prendere quel libro, toccarlo, sfogliarlo, leggerlo e farlo diventare parte di noi. Sì perchè Barbara Fiorio riesce a toccare corde molto profonde e intime. Una favola per donne che tratta di donne. Una favola che fa tornare bambine ma con una consapevolezza in più: anche le principesse dei sogni sono deboli e anche loro hanno delusioni. 

Le protagoniste del libro sono donne sicure di sè e autonome, donne che pur ricordando il loro passato fiabesco affrontato tutto con determinazione e con la certezza che non tutto è rosa e fiori. Ciò che spinge il romanzo nell'originalità è una, se vogliamo chiamarla così, maledizione che incombe non solo sulle tre principesse ma anche su altri personaggi famosi come la Nonnina o la Vecchia, vivere nel mondo reale e scegliere se continuare a viverci o abbandonare tutto per qualcosa di più: il proprio lieto fine.

Beh Penelope, Beatrice e Maddalena non vogliono rinunciare alla loro vita perchè sanno che una volta intrapresa quella strada nulla sarà più come prima, tutto finirà ne dimenticatoio. Questa loro sicurezza e forza d'animo mi ha spinto ad ammirarle profondamente.
Ma per quanto si può sfuggire al lieto fine se questo è davanti a noi sotto la forma dell'uomo dei sogni? E cosa succede se il destino bussa alle loro porte portando con sè i loro più profondi segreti minacciandole di pubblicali in un libro? 

Penso proprio che a queste domande dobbiate rispondervi da soli passando ore molto piacevoli in compagnia di questo libro. Inoltre divertitevi a capire dai vari indizi a quali personaggi famosi corrispondono i protagonisti. Non preoccupatevi se non ci riuscite alla fine troverete un appunto proprio su questo! 
Alla prossima...




Giada


2 commenti:

Franci ha detto...

Che bel libro:divertente,perfetto per staccare la spina!
Mi hai proprio incuriosita:)
Ho appena aperto il mio blog,se vuoi passare a dare un'occhiata il sito è : www.francilettricesognatrice.blogspot.com
Buona serata:)

SonoSoloLibri ha detto...

Inserito nella mia wishlist!! Coi personaggi famosi non vado forte, ma se alla fine c'è un aiuto si può fare =)
Se vuoi passare a trovarmi (ci sono anche un paio di giveaway libreschi sul sito) www.sonosololibri.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...