.

.

martedì 31 maggio 2011

Recensione: Chanel non fa scarpette di cristallo

                         Chanel non fa scarpette di cristallo

                                              di Barbara Fiorio




Trama: Cosa succederebbe se, anziché limitarsi a trasformare in storie la propria fantasia, gli autori delle fiabe più famose avessero stretto un patto con il diavolo condannando le proprie creature a uscire dalle pagine dei libri per affrontare i vizi e le virtù della quotidianità? Donne favolose si troverebbero a vivere in un mondo che non è decisamente un regno fatato né un posto per principesse, dove la realtà è fatta di lavori noiosi, problemi da risolvere e uomini davvero molto diversi dai principi azzurri. Una vita complicata, senza considerare che i termini del famoso patto stipulato alle loro spalle prevede una clausola fondamentale: la ragazza che nel corso della sua esistenza normale dovesse incontrare il vero amore perderebbe, insieme all'immortalità, anche il ricordo del tempo che fu, lasciando scivolare nell'oblio le antiche fiabe raccontate a tutte le bambine del mondo. Così, mentre alle porte del cuore di Beatrice, Maddalena e Penelope già bussano i rispettivi cavalieri, il divertente romanzo di Barbara Fiorio propone alle sue protagoniste l'eterno conflitto tra amore romantico e vita reale: chi vincerà?






Ciao ragazzi! Scusate ma oggi avevo un esame e ho dovuto rimandare la recensione di questo libro a oggi pomeriggio...




E ora la recensione del libro:

Immergetevi in una favola...già la copertina non ve ne dà l'impressione? A me sì e il titolo non è certo da meno, una grafica spettacolare che spinge a prendere quel libro, toccarlo, sfogliarlo, leggerlo e farlo diventare parte di noi. Sì perchè Barbara Fiorio riesce a toccare corde molto profonde e intime. Una favola per donne che tratta di donne. Una favola che fa tornare bambine ma con una consapevolezza in più: anche le principesse dei sogni sono deboli e anche loro hanno delusioni. 

Le protagoniste del libro sono donne sicure di sè e autonome, donne che pur ricordando il loro passato fiabesco affrontato tutto con determinazione e con la certezza che non tutto è rosa e fiori. Ciò che spinge il romanzo nell'originalità è una, se vogliamo chiamarla così, maledizione che incombe non solo sulle tre principesse ma anche su altri personaggi famosi come la Nonnina o la Vecchia, vivere nel mondo reale e scegliere se continuare a viverci o abbandonare tutto per qualcosa di più: il proprio lieto fine.

Beh Penelope, Beatrice e Maddalena non vogliono rinunciare alla loro vita perchè sanno che una volta intrapresa quella strada nulla sarà più come prima, tutto finirà ne dimenticatoio. Questa loro sicurezza e forza d'animo mi ha spinto ad ammirarle profondamente.
Ma per quanto si può sfuggire al lieto fine se questo è davanti a noi sotto la forma dell'uomo dei sogni? E cosa succede se il destino bussa alle loro porte portando con sè i loro più profondi segreti minacciandole di pubblicali in un libro? 

Penso proprio che a queste domande dobbiate rispondervi da soli passando ore molto piacevoli in compagnia di questo libro. Inoltre divertitevi a capire dai vari indizi a quali personaggi famosi corrispondono i protagonisti. Non preoccupatevi se non ci riuscite alla fine troverete un appunto proprio su questo! 
Alla prossima...




Giada


domenica 29 maggio 2011

IN MY MAILBOX (3)

Buonasera ragazzi,

eccoci alla terza puntata di IN MY MAILBOX, rubrica creata da Kristi del blog The Story Siren, la quale è dedicata ai libri che durante la settimana hanno preso posto nella mia libreria perchè: comprati, scambiati, mandati da case editrici, ricevuti in regalo,ecc.







Questa settimana ringrazio infinitamente le casa editrici Dalai e Gargoyle per i seguenti libri: 

informazioni qui e giveaway qui :)
           














Titolo: Cuore nero
Autore:  Amabile Giusti
Editore: Dalai editore
Pagine: 523


Informazioni qui















Titolo: La festa di Orfeo
Autore:  Javier Márquez Sánchez
Editore: Gargoyle editore
Pagine: 292

Un giveaway...




Trama: 27 Luglio. Alessandro Malerba, celebre direttore d’orchestra, icona dello star system e delizia dei rotocalchi rosa, manda in scena la Prima di una suggestiva rappresentazione della Turandot di Giacomo Puccini.
28 / 30 / 31 Luglio. In poco più di tre giorni, tre corpi brutalmente assassinati vengono rinvenuti in altrettante eleganti residenze di Roma. Stessa dinamica, stessa modalità d’esecuzione, stessa mano omicida.

Cosa lega le tre vittime?
Il presagio del loro destino: il ricevimento di una busta rossa contenente un invito ad uno spettacolo di morte, ognuno ispirato ad uno dei tre enigmi.
E la sorte: la medesima patita dagli sfortunati pretendenti della Principessa Turandot.

Tra fantasia della finzione e follia della realtà, una furia omicida sta mandando in scena Tre Atti di un macabro spettacolo.
Le buste rosse ne sono il prologo.
I CD lasciati dal killer sulla scena del crimine, l’epilogo.
Opera Prima, il titolo.

Sullo sfondo della magia di una Roma accarezzata dal Ponentino, tra l’efferatezza del carnefice e le umane fragilità delle sue vittime, il Commissario Capo di Polizia Orazio Villa e il giovane Ispettore Marco Bonaldi, si misureranno in un’indagine dai risvolti sorprendenti.
Il celebrato Alessandro Malerba, consapevole di essere un fondamentale e ignaro anello di quella macabra catena di morte, si appresta a pagare dazio alla vita per tutto ciò che ha saputo donargli: talento, successo, ricchezza, potere e amore. Un amore travolgente per una meravigliosa donna dai capelli corvini e dalla pelle di luna.
Ma ciò che Alessandro Malerba non sa, è che l’obolo più alto dovrà corrisponderlo alla sua stessa coscienza.
Il conto alla rovescia verso l’Atto Finale di Opera Prima, è iniziato.



Titolo: Opera prima
Autore:  Renato Spina
Pagine: 523





E ora gli acquisti...

Trama: La convivenza tra un uomo e una donna - si sa - può essere un vero incubo. Ma che cosa accadrebbe se i due si ritrovassero a condividere addirittura lo stesso corpo? È quello che succede a Rosa, giovane maestra dal cuore infranto, quando decide di farsi ipnotizzare da un sedicente mago per dimenticare i suoi problemi sentimentali: si ritrova catapultata nella Londra del XVI secolo e imprigionata nel corpo di un uomo. E non di un uomo qualunque, bensì di William Shakespeare! Per colpa di un bizzarro sortilegio, Rosa non potrà tornare indietro finché non avrà assolto un piccolo, semplice compito: scoprire che cos'è il vero amore. Impresa tutt'altro che facile, soprattutto perché la poveretta dovrà farlo vestendo i panni dell'illustre scrittore, in un'epoca che conosce soltanto attraverso vaghe reminescenze scolastiche, per di più circondata da damigelle ansiose di conquistare il cuore - e non solo del bel bardo. Eppure, mentre Rosa si barcamena alla meno peggio tra duelli, incontri galanti e intrighi di corte, cercando nel frattempo di tenere a bada l'esuberante spirito di Shakespeare - per nulla felice che una donna abbia il controllo della sua vita! -, fra loro nascerà la storia d'amore più tenera e originale di tutti i tempi.

Titolo: Delirio di una notte di mezza estate
Autore:  David Safier 
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 275




Trama: Vincenzo Malinconico è un avvocato semi disoccupato, semi divorziato, semi felice. Ma soprattutto è un grandioso filosofo autodidatta, uno che mentre vive pensa, si distrae, insegue un'idea da niente facendola lievitare. Al centro del romanzo questa volta c'è un sequestro di persona ripreso in diretta dalle telecamere di un supermercato. Ad averlo studiato ed eseguito è il mite ingegnere informatico che ha progettato il sistema di videosorveglianza. Il sequestrato è un boss della camorra che l'ingegnere considera responsabile della morte accidentale del suo unico figlio. Il piano è d'impressionante efficacia: all'arrivo della televisione, l'ingegnere intende raccontare il suo dramma e processare in diretta il boss. La scena del sequestro diventa così il set di un tragicomico reality, con la folla e le forze dell'ordine che assistono impotenti allo "spettacolo". La sola speranza d'impedire la tragedia è affidata, manco a dirlo, all'avvocato Vincenzo Malinconico, che l'ingegnere incontra casualmente nel supermercato e "nomina" difensore d'ufficio. Malinconico, con la sua proverbiale irresolutezza, il suo naturale senso del ridicolo, la sua insopprimibile tendenza a rimuginare, uscire fuori tema, trovare il comico nel tragico, il suo riepilogare e riscrivere gli eventi recenti della sua vita privata, riuscirà a sabotare il piano dell'ingegnere e forse anche quel gran pasticcio che è la sua vita.


Titolo: Mia suocera beve
Autore:  Diego De Silva 
Editore: Einaudi
Pagine: 338




E voi cosa avete trovato nella vostra cassetta delle lettere?






Giada

ESTRAZIONE GIVEAWAYS IL PROFUMO DELLE FOGLIE DI LIMONE

Eccoci qui cari ragazzi,  per l'estrazione de Il profumo delle foglie di limone...


Rullo di tamburi....e il vincitore è....


 kissesinthemoonlight!

Complimenti! controlla la casella di posta:) 

mercoledì 25 maggio 2011

W...W...W...Wednesday (3)






Terzo appuntamento con questa divertente rubrica ideata da MizB di Should be reading.Cosa bisogna fare? Semplicissimo! Bisogna rispondere a tre domande:


1) What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
2) What did you recently finish reading? Quale libro hai finito di recente?
3) What do you think you’ll read next? Quale libro sarà la tua prossima lettura?



Ecco le mie risposte:


Sto leggendo....

                                                           
Trama:
Tatiana ha diciott'anni ed è incinta. È riuscita miracolosamente a scappare da una Leningrado sconvolta dall'assedio dei nazisti e a rifugiarsi in America, la terra delle opportunità. Il suo cuore però è a pezzi. Ha perso Alexander, l'uomo della sua vita, il padre del bambino che porta in grembo. Eppure qualcosa dentro di sé, nel profondo dell'anima, le dice che lui non può essere morto, non può averla abbandonata in quella nuova patria, glielo aveva promesso... Alexander infatti non è morto, ma ci sono giorni in cui vorrebbe esserlo. Tradito da un commilitone dell'Armata Rossa - che ha svelato ai superiori la sua origine americana - è prigioniero della famigerata polizia segreta di Stalin.


Ho appena finito di leggere...

  Trama:
C'è una vecchia libreria, a Shelter Island, dove ad aggirarsi in cerca di compagnia e buone letture non sono solo gli affezionati clienti. Qui, tra stanze in penombra, riccioli di polvere e parquet scricchiolanti, i libri hanno davvero un'anima e, quasi godessero di vita propria, sanno farsi scegliere dal lettore giusto al momento giusto... Che non si tratti di una libreria come le altre Jasmine lo capisce subito: in fuga da Los Angeles e da un ex marito che le ha spezzato il cuore, non si aspetta certo che ad accoglierla, accanto all'eccentrica Zia Ruma, siano gli spiriti della Grande Letteratura. E quando la zia parte, affidando proprio a lei la guida del negozio, saranno Shakespeare ed Edgar Allan Poe a svelarle a poco a poco i segreti del mestiere. E se Beatrix Potter la aiuterà a sedare orde di bambini scatenati e Julia Child le consentirà di accontentare anche le signore più esigenti in cucina, come potrà Jasmine resistere alle suadenti parole di Neruda, deciso, a quanto pare, a spingerla tra le braccia di un affascinante sconosciuto? "La libreria dei nuovi inizi" è una commedia romantica, e insieme un omaggio lieve e incantato al potere della letteratura. Perché in un buon libro c'è tutto: le emozioni, gli incontri e le risposte che possono anche cambiarci la vita.



La mia prossima lettura sarà... 
penso che ci vorrà un pò di tempo per finire Tatiana e Alexander...è tempo di esami!



Voi cosa state leggendo? Alla prossima...




Giada

martedì 24 maggio 2011

Giveaway: Cuore nero di Amabile Giusti‏

Buonasera miei cari ragazzi! E' con enorme piacere che vi segnalo un nuovo giveaway, offerto gentilmente dalla Dalai Editore che ringrazio e che vede come protagonista una copia di Cuore Nero di Amabile Giusti di cui vi avevo parlato qui:



Vi interessa? Volete cercare di aggiudicarvi la copia? Basta seguire delle piccole e semplici regole:
1) Diventare follower del blog
2) Diventare fan della pagina facebook
3) Commentare il post (Con una frase che non dimenticherete mai, non necessariamente presa da un libro)
4) Condividere su facebook, Twitter o sul vostro blog (ricordatevi di inserire il sito dove avete condiviso e se l'avete fatto su FB taggate me o la pagina)



Buona fortuna a tutti! Il giveaway si concluderà 10 giugno e il giorno seguente estrarrò il nome del fortunato!

lunedì 23 maggio 2011

Anteprima: Il labirinto di James Dashner ‏in uscita il 1 Giugno

James Dashner
Il labirinto
Pagine 384
16,00 euro




“James Dashner ha scritto romanzi con cui si è piazzato ai vertici della narrativa per ragazzi contemporanea. Con un sacco di duro lavoro e un vasto immaginario, è passato dall’essere uno studente universitario desideroso e inquieto ad autore professionista a tempo pieno”
Desert News

Trama: 
Quando Thomas si sveglia, le porte dell’ascensore in cui si trova si aprono in un modo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L’unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra all’inizio del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi chiudersi di notte. Ben presto i ragazzi elaborano  l’organizzazione di una società ben ordinata e disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei consigli e vigono regole rigorose per mantenere l’ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell’ascensore. Il mistero si infittisce un giorno quando – senza che nessuno se lo aspettasse – arriva una ragazza. È la prima donna che abbia mai fatto la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di altri mezzi visibili di fuga, il Labirinto sembra essere l’unica speranza del gruppo…o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.

James Dashner è nato e cresciuto in Georgia, ma ora vive nello Utah con la moglie e quattro figli. Dopo diversi anni di lavoro nella finanza, ora è uno scrittore a tempo pieno. Oltre a Il labirinto, romanzo d’apertura di una trilogia di successo, ha scritto la saga di Jimmy Fincher e la trilogiaRealtà 13.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...