.

.

lunedì 11 giugno 2012

Recensione La ragazza di fuoco



Recensione:

E' ufficiale: la Collins l'adoro! Letteralmente l'adoro! Scrivere un seguito degno del primo capitolo avrebbe potuto rappresentare un grande ostacolo ma lei ha saputo abilmente superarlo senza raggirarlo. Con la ragazza di fuoco penso che tutti coloro che l'accusino di plagio possono pure placare la loro ira perchè questa donna di talento ne ha da vendere. Oltre ad una fervida immaginazione è completa di una scrittura ipnotica che non permette di staccare neppure per un attimo lo sguardo dalle pagine.

In questo secondo libro la critica alla politica, alla società e al mondo in  generale si fa più acuta e accentuata. La trama diviene persino più matura e Katniss deve affrontare prove forse più difficili degli stessi giochi, deve convincere il temibile presidente Snow che il suo amore per Peeta non è solo una farsa ma qualcosa di reale, concreto e puro. 


L'impresa però si rivelerà più difficile del previsto, il suo gesto con le bacche della morte non è passato inosservato, molti dei distretti l'hanno percepito per quello che era: una sfida a Capitol City. Per placare l'inizio di una ribellione sarà proprio l'astuzia di Snow a catapultare la nostra eroina e Peeta nella nuova edizione degli Hunger Games che, essendo i settantacinquesimi, verranno chiamati Giochi della memoria. 


Troveremo nuovi personaggi , bisognerà capire di chi ci si può fidare e di chi no, ad alcuni ci si affeziona sin da subito ad altri non così tanto. La nuova arena in cui si svolgeranno i giochi è decisamente un colpo di genio ma non voglio rovinarvi la sorpresa. 


Anche questo secondo capitolo merita di essere letto e apprezzato in tutta la sua interezza. Una Katniss più matura e riflessiva ci viene presentata e forse inizierà a capire chi scegliere tra il prestante Gale e il dolce panettiere!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...