.

.

venerdì 20 luglio 2012

Recensione: Segreto inconfessabile


Recensione: 

Ho terminato il libro in soli due giorni nonostante la mole non sia da sottovalutare, eppure, come spesso accade, non è la scorrevolezza che fa di un libro un capolavoro. Certo la scrittura è abbastanza buona ma è il contenuto in sè che che non mi ha convinta. 


Sulla scia della trilogia del momento, 50 sfumature di grigio, che personalmente non ho letto, anche la Leggereditore ha voluto pubblicare Segreto inconfessabile con la sua tematica della sottomissione e del bdsm. Purtroppo in un libro quello che dovrebbe risaltare è un minimo di trama che qui solo si intravede poichè su 400 e passa pagine è presente in neanche 100 pagine: lui militare bello che non si compromette con nessuna si innamora di lei poliziotta in pericolo, leggermente in sovrappeso, e tenterà di proteggerla a tutti i costi anche contro la sua "ferma" volontà. 


Il libro nel suo complesso non è assolutamente male ma il problema sono i due protagonisti: Kata e Hunter. Li ho trovati senza una vera personalità e troppo incoerenti. Lui ci viene presentato come un uomo tutto d'un pezzo e con uno sguardo fuggevole è completamente perso per lei tanto da sposarla nel giro di neanche 20 pagine? Lei invece ha lottato per la sua indipendenza e ne è totalmente fiera ma basta un suo cenno, una sua avance, un suo comando e lei crolla? No, troppo inverosimili per i miei gusti.


Ribadisco il libro in sè è comunque una lettura piacevole e l'azione che le fa da sfondo non guasta anzi sarebbe dovuta essere trattata meglio e con più cura per questo non me la sento di bocciarlo. Lo consiglio alle amanti del genere e a cui la sottomissione, seppur solo sessuale, non dà alcun fastidio, io i prototipi maschio=dominatore e donna=sottomessa non li condivido ma naturalmente sono solo opinioni!


E voi che ne pensate di questo genere? Avete letto qualcosa? 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...