.

.

lunedì 22 ottobre 2012

Recensione: Gli zombi non piangono


Recensione:

Gli zombi non sono di certo le mie creature preferite, non ho mai provato attrazione per morti viventi che camminano a rallentatore e sono sempre in cerca di cervelli ma ho voluto dargli una possibilità con Rusty Fischer. Come personaggi continuano a non piacermi ma non mi è dispiaciuto accostarmi a questo libro e alla sua simpatia.

La trama, soprattutto per l'approccio iniziale, non è delle più originali e la scrittura è molto adolescenziale, in modo maggiore rispetto agli altri YA, ma si lascia leggere in pochissimo tempo e anche sui soliti clichè, con una buona combinazione di ironia della protagonista e di ciò che le accade, si può sorvolare. 

Devo ammettere che la mia mente aveva sempre accostato agli zombi l'immagine di qualcosa di cupo, triste e deprimente per tale ragione ero partita con tanti pregiudizi che per fortuna già dalle prime pagine si sono affievoliti. 

Ho molto apprezzato l'innovativa divisione tra Zombi (buoni) e Zerkers (cattivi) che Fischer fa e la spiegazione dettagliata del come e il perchè si diventi tali e le varie armi a cui ci si può affidare nel caso in cui si sia in presenza di uni o degli altri.

Gli zombi non piangono ha dato il via ad una nuova saga che mi incuriosisce seguire e che con il suo finale inaspettato e aperto lascia spazio a tanta immaginazione. 

Non sarà di certo il romanzo rivelazione dell'anno o alta letteratura ma è un ottimo diversivo per una mezza giornata di solo relax e un ottima lettura di intermezzo tra due romanzi un pò più pesanti ed inoltre è la lettura perfetta visto l'imminente 31 ottobre!

1 commento:

Bliss ha detto...

I pregiudizi avevano colpito un pò anche me, però quello stile che tu hai definito molto adolescenziale, secondo me ha conferito al libro quella leggerezza e quell'evidente ironia che ha convinto parecchi lettori del libro. Non è esattamente banale, si lascia leggere con facilità ed è anche divertente, cattura l'attenzione fino all'ultima parte, quella più ricca d'azione e di emozioni. Io l'ho apprezzato molto :)
http://sentimentitralepaginediunlibro.blogspot.it/2012/10/recensione-gli-zombi-non-piangono-di.html

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...