.

.

giovedì 19 aprile 2012

Anteprima: Dark shadows

Lara Parker  
Dark Shadows


IL ROMANZO CHE HA ISPIRATO UNO DEI FILM PIÙ ATTESI DELL’ANNO:
DARK SHADOWS IL NUOVO FILM DI TIM BURTON
CON JOHNNY DEPP, MICHELLE PFEIFFER, EVA GREEN
E HELENA BONHAM CARTER
IN CONCOMITANZA CON L’USCITA NELLE SALE ITALIANE




Titolo: Dark shadows
Autrice: Lara Parker
Casa editrice: tre60
Pagine: 448
Prezzo: € 9,90 
Uscita:  3 maggio

Trama: Isola della Martinica, XVIII secolo. Uno sguardo, e il destino di Barnabas Collins è segnato. Per sempre. Il giovane ufficiale, infatti, s’innamora all’istante di Angelique Bouchard, una ragazza sensuale ed enigmatica dagli occhi profondi come il mare. E anche lei ben presto si lascia ammaliare da quel raffinato rampollo di una ricca famiglia del Maine. Così, quando poche settimane dopo il loro incontro lui le propone di sposarlo, lei accetta con entusiasmo. Prima di coronare il suo sogno d’amore, però, Angelique deve attendere un anno, il tempo necessario a Barnabas per intraprendere un lungo viaggio verso casa e ottenere la benedizione del padre. Ed è quindi soltanto al suo ritorno che Angelique fa una scoperta devastante: Barnabas ha smesso di amarla e ha già chiesto la mano di un’altra donna. Umiliata per l’affronto subito e accecata dalla gelosia, la ragazza gli giura allora una terribile vendetta: perché lei è un’adepta dello Spirito Oscuro, una strega esperta nell’arte della magia nera e in grado di condannare un uomo per l’eternità, trasformandolo in un vampiro…

Diventata famosa per aver interpretato il personaggio di Angelique nella serie televisiva originale, con questo romanzo Lara Parker ci introduce nel fantastico mondo di Dark Shadows, il fenomeno di culto che ha ispirato l’omonimo film di Tim Burton.

Lara Parker nome d’arte di Lamar Rickey Hawkins, è cresciuta a Memphis, nel Tennessee. Dopo essersi laureata in Filosofia, ha conseguito una specializzazione in Drammaturgia e si è trasferita a New York, dove alla fine degli anni ’60 è stata scelta per recitare nel ruolo di Angelique in Dark Shadows, una serie televisiva di enorme successo negli Stati Uniti. Alla metà degli anni ’90 ha deciso di abbandonare le scene per dedicarsi interamente alla scrittura di romanzi, sceneggiature e racconti. Attualmente vive a Topanga Canyon, in California.

mercoledì 18 aprile 2012

Recensione: A braccia aperte fra le nuvole


La scheda del libro qui.

Recensione: 

Trovare le parole per dare la mia opinione riguardo questo libro mi risulta molto difficile, non a caso è passato un pò di tempo da quando ho chiuso l'ultima pagina e l'ho riposto in libreria. 
Premetto che non affronta un argomento di semplice portata ma parlarne, soprattutto da chi l'ha vissuto in prima persona, richiede non solo coraggio ma denota anche voglia di vivere.

Ritengo proprio che Fabio con la sua testimonianza abbia gridato al mondo un inno alla vita: il cancro uccide ma dal cancro spesso, soprattutto oggi con la tecnologia che avanza, si può guarirne. Naturalmente quella del cancro è un'esperienza che segna e che da ognuno viene vissuta in maniera differente. C'è chi, come Fabio, la affronta grazie alla fede.

Importante nella vita di Fabio, oltre alla fede, sarà la famiglia e la sua prima ragazza che l'aiuterà nei momenti più difficili e cupi.  La sua vita non sarà semplice: le cure, il dolore fisico, la morte del padre segneranno profondamente le sue scelte ma sarà proprio grazie alla sua infinita forza che nonostante tutto andrà avanti portando la sua testimonianza e infonderà speranza negli altri ammalati come lui. 

Lo stile utilizzato è molto semplice, con frasi brevi ma che dirette e concise riescono a coinvolgere il lettore e a renderlo partecipe di ciò che non si potrebbe conoscere direttamente ma che grazie alle parole di Fabio diviene più comprensibile.

Recensione Sogni tra i fiori

Sogni tra i fiori
Titolo: Sogni tra i fiori
Autrice: Mariagrazia Buonauro
Casa editrice: CSA Editrice
Pagine: 128
Prezzo: € 13,00 

Trama: Laura, una donna dolce e riflessiva, dopo aver cavalcato la tempesta per la fine di un amore e la vendita della casa, recupera la gioia di vivere. Quando la sua vita prende un nuovo corso, canta la sua storia che narra d'amore, magia, sogni e speranze.

Recensione: 

Oggi sono a parlarvi di un esordio letterario scritto in modo eccellente che ha vinto parecchi premi ma che purtroppo non è riuscito a coinvolgermi. Come ho accennato sulla scrittura dell'autrice non ho assolutamente nulla da obiettare. Le pagine scorrono velocemente e lo si finisce in poche ore, le descrizioni degli ambienti sono dettagliate e vivide, il linguaggio usato, nonostante in alcuni punti sia un pò forzato, l'ho trovato pertinente alla trama.

Quello che non mi ha convinto per nulla sono innanzitutto i personaggi e in secondo luogo l'impostazione degli eventi. Quando leggo un libro io voglio "affezionarmi" ai personaggi, voglio potermici ritrovare e capire i loro sentimenti. Qui purtroppo non ci sono riuscita, sono trattati tutti con superficialità e sono tutti di contorno. Anche la protagonista stessa sembra fare da sfondo all'ambiente circostante. 

La storia narra di un'insegnante Laura che dopo una grande delusione d'amore tenta di rifarsi una vita e di prendere per le redini il proprio destino. La trama, da come si evince non spicca per originalità ma il problema di fondo, per quanto mi riguarda, l'ho trovato nel come è stata impostata. 

Tutto succede in modo troppo frettoloso, mesi interi che vengono riassunti in poche frasi e che invece avrebbero dovuto essere trattati con più cura e soffermarcisi di più, verso la fine poi una serie di eventi accadono senza che il lettore possa aver avvertito durante la lettura anche il più piccolo presentimento. 

Per le ragioni sopracitate mi è sembrato che la scrittrice abbia velocizzato troppo il finale non rispondendo a parecchie domande.
Naturalmente questa è solo la mia opinione ma devo dire che la scrittrice di potenzialità ne abbia da vendere dovrebbe solo sfruttarla di più. 

Mariagrazia Buonauro è nata e risiede a Marigliano, in provincia di Napoli.
Laureata con lode, a ventisette anni è entrata nel mondo della scuola ove ha insegnato Italiano e Latino, Filosofia e Storia. Adesso è docente di materie letterarie presso il Liceo “ S. Cantone” di Pomigliano D'Arco ( NA). “Sogni tra i fiori” è il suo primo romanzo pubblicato.


Voi l'avete letto? Che ne pensate?

martedì 10 aprile 2012

Esce oggi: La cucina dei desideri segreti

Darien Gee 
La cucina dei desideri segreti


Titolo: La cucina dei desideri segreti
Autrice: Darien Gee
Casa editrice: Piemme 
Pagine: 462
Prezzo: € 18,50 
Uscita:  10 aprile

Trama: Tutto inizia con un regalo a sorpresa: un dolce, trovato sull’uscio di casa insieme a un biglietto anonimo – «Spero che vi piaccia» – e a uno strano lievito da usare secondo le istruzioni fornite e poi condividere con amici e vicini. Un dono che va dritto al cuore, come fa sempre la gentilezza inaspettata. E così, uno dopo l’altro, gli abitanti di un’intera città s’improvvisano pasticcieri, conquistati da quell’insolita “catena” avviata da chissà chi. Spezzarla non porta sfortuna, se non quella di perdersi l’opportunità di nuove amicizie: perché dietro ogni porta si nasconde una storia da scoprire. Come quella di Julia, che si è chiusa in se stessa dopo un grande dolore di cui non riesce nemmeno a parlare. O quella di Hannah, che non sa che fare della vita dopo la fine del suo matrimonio. O ancora, quella di Madeline, che per qualche motivo inspiegabile ha deciso di ricominciare da quella piccola città, dove ha aperto una sala da tè: un angolo accogliente in cui dispensa le delizie della sua cucina, accompagnate da infusi fragranti. È lì che le tre donne s’incontrano per caso. E se il misterioso lievito offre loro lo spunto per condividere ricette e risolvere dubbi culinari, ben presto quelle perfette sconosciute arrivano a scambiarsi confidenze, sogni, segreti. Come amiche. Certo, non sempre cuori infranti e occasioni perdute si possono aggiustare come un piatto a cui manca un po’ di sale: a volte, nella vita è necessario ripartire da zero. Ma imparare ad aprire il proprio cuore è già un ottimo inizio.

Darien Gee: Americana, vive alle Hawaii con il marito e i tre figli. Confessa di avere una dipendenza inguaribile da cioccolato e “pane amish dell’amicizia”: da qui le è venuta l’ispirazione per La cucina dei desideri segreti, che dopo aver conquistato le lettrici americane sta contagiando a catena librerie di ogni continente.

giovedì 5 aprile 2012

Recensione: Un uso qualunque di te


Recensione:

"Il futuro lo puoi pianificare, prevedere, anticipare, ma quando arriva ti prende sempre alla sprovvista. E' per questo che ti preoccupa. " 
Viola è una donna che di errori nella vita ne ha fatti molti e continua a farne. Un mattino riceve una chiamata al marito che si trova in ospedale: che è successo a Carlo? Si precipita lì lasciando il letto del suo ennesimo amante e scoprirà che sua figlia, a causa di una bravata adolescenziale, ora rischia la vita. 

Assistiamo così ai pensieri più intimi di Viola, ai suoi sentimenti, alle sue paure  ed alle sue priorità. La voce narrante è proprio quella di questa donna che da esterni chiunque potrebbe giudicare ma a puntare il dito siam tutti bravi finchè quello stesso dito non è puntato contro il nostro petto.

Le ore di quella notte di panico e di paura saranno scandite lentamente e alternate al passato, un passato che ci porterà ad avvicinarci a Viola e a comprenderla, forse, un pò di più. Provare a capirla in effetti non è semplice, ha un marito che le dona affetto e amore, un amore incondizionato, un amore che prova in egual maniera solo per sua figlia, dall'ultimo anno di liceo non ha avuto occhi che per lei, e per lei ha combattuto contro la sua famiglia che non la vedeva di buon occhio.

Duecento pagine compongo questo libro e in tutte, i paragoni, le metafore, le frasi così dirette e concise mi hanno investita come un uragano di emozioni: rabbia e dolore. Non piangevo con (si con e non per) un libro dall'anno scorso quando ho scoperto Oscar e la dama in rosa. Le mie sono state lacrime di comprensione e di ammirazione per un gesto estremo che solo una madre potrebbe fare per un figlio.

Per essere un esordio devo fare i miei più vivi complimenti alla scrittrice che riesce in così poche pagine ad ammaliare il lettore e farlo sentire parte integrante della vita di Viola. 
Lo stile è congeniale al tema trattato e travolge così tanto il lettore da portarlo a leggerlo in due ore.
Lo consiglio vivamente ma attenzione: preparate i fazzoletti!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...