.

.

giovedì 18 aprile 2013

Recensione: A che gioco giochiamo?


Recensione:
Libro d'esordio per la nostra beniamina Sophie Kinsella o meglio, all'epoca dei fatti, Madeleine Wickam. A che gioco giochiamo? È il punto di partenza da cui si dipana la scia di storie più seriose, un po' meno stile chick-lit divertenti e spensierate. 

Questo libro è quello che rispecchia esattamente le parole "senza infamia senza gloria", è questo ció che ho pensato al termine del libro. Non  è un brutto libro ma lascia l'amaro in bocca, manca di brio, manca quel qualcosa in più a cui la Kinsella ci ha abituato. 

Non me la sono sentita di dare su Anobii un voto inferiore alle 3 stelline innanzitutto perchè la scrittura, nonostante sia il suo primo romanzo, è come sempre impeccabile e coinvolgente ma anche perchè, personalmente lo trovo decisamente superiore a "La signora dei funerali", unico suo libro che non riesco a mandar giù. 

La storia inizia in modo tranquillo per poi dipanarsi in una serie di sfortunate conseguenze che attanaglierà ogni singolo personaggio, perchè, come sempre, non è tutto oro quello che luccica.

I personaggi, al solito, sono ben strutturati e molto plausibili, ognuno è differente dall'altro e porta con sè caratteristiche molto dettagliate e individualizzate. 

La lettura come vi ho detto non cambierà di certo la vostra vita, ma con l'avvicinarsi della stagione estiva è un'ottima lettura da ombrellone. Lo consiglio soprattutto a chi, come me, è una lettrice veterana della Kinsella non di certo come approccio iniziale alla regina del chick-lit che ha visto negli ultimi, a differenza dei primi, i suoi tempi migliori! 

E voi l'avete letto? Che ne pensate?

4 commenti:

Lorenza Marabelli ha detto...

Adoro la Kinsella! Anche se mi pare di capire che non è la sua creazione migliore, sicuramente non può mancare alla mia collezione ^_^

saetta9 ha detto...

Ciao Lorenza :) No purtroppo non è la sua opera migliore ma se sei una sua lettrice non puó mancare anche questa lettura :)

Jaqueline ha detto...

Sembra carino, ancora non ho letto nulla della Kinsella! Ma devo rimediare! :)
P.s. Ti va di fare un salto sul mio blog?
http://welcome--to--the--city--of--bones.blogspot.it/

saetta9 ha detto...

Ti consiglio di non iniziare da questo o dagli altri scritti come Madeleine Wickham! Io personalmente ti consiglierei di approcciarti a lei o con La ragazza fantasma, o con Sai tenere un segreto? o con Ho il tuo numero! Le risate sono garantite :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...