.

.

mercoledì 12 giugno 2013

Giugno con Corbaccio

Kerstin Gier
L'uomo che vorrei

Se potessi tornare indietro faresti la stessa scelta?
Come nel film Sliding Doors la storia di una donna che si trova ad avere una seconda chance

Titolo: L'uomo che vorrei
Autrice: Kerstin Gier
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 256
Prezzo: € 14,90 
Uscita: 6 Giugno

Trama:  Kati è serena con Felix, ma dopo cinque anni di matrimonio incomincia a subentrare quel trantran che le fa chiedere: «Sarà veramente una bella idea, quella di invecchiare insieme?» E quando conosce Mathias e se ne invaghisce, al punto di pensare a una relazione extraconiugale, la sua vita diventa parecchio più complicata. In particolare, quando scivola in stazione e cade sui binari, finendo in ospedale in coma e risvegliandosi… cinque anni prima, esattamente il giorno in cui avrebbe dovuto conoscere il suo futuro marito. Kati a questo punto pensa di avere una seconda chance e decide di giocare il tutto per tutto per dare una nuova impronta alla sua vita. Questa volta farà la scelta giusta…
Kerstin Gier ha raggiunto la notorietà grazie a romanzi femminili estremamente divertenti, apprezzati per la loro intelligente ironia. In verità è meglio mentire è il primo di questi romanzi tradotto in italiano e pubblicato da Corbaccio che ha anche pubblicato con grande successo i libri della trilogia fantasy RedBlue e Green.
Jennifer Bosworth
Colpo di fulmine

Titolo: Colpo di fulmine
Autrice: Jennifer Bosworth
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 342
Prezzo: € 17,60 
Uscita: 13 Giugno

In anteprima le prime pagine del romanzo qui
Per chi non ha Facebook qui

Trama: Mia Price è drogata di fulmini. È sopravvissuta a infinite scariche elettriche, ma la sua dipendenza dall’energia scaricata dai temporali mette in pericolo la sua vita e la vita di chi le sta intorno. Per questo si sente tranquilla a vivere a Los Angeles, perché è rarissimo che si scatenino temporali. Ma quando un terremoto devasta la città, il posto che lei credeva il più sicuro al mondo si trasforma letteralmente in un inferno. Le spiagge diventano gigantesche tendopoli e il centro è una terra perduta dove spadroneggiano bande di saccheggiatori e assassini. Due gruppi di fanatici si contendono il governo della città ed entrambi vedono in Mia una conferma alle loro concezioni apocalittiche, perché credono che Mia sia connessa alla tempesta elettrica che ha preceduto il terremoto e che si ripresenterà ancora più letale. Mia vorrebbe potersi fidare di Jeremy, affascinante ed enigmatico, che ha promesso di proteggerla e verso il quale si sente attratta da una forza e una passione irresistibili, ma dentro di sé teme di essere ingannata. E solo quando tutto sembra perduto e la catastrofe finale sta per abbattersi sulla città, Mia capirà come usare il suo potere per salvare le persone che ama. E capirà se Jeremy la ama davvero…

«Una storia intensa e coinvolgente.»
Kirkus Reviews

«Cinematografico! Colpo di fulmine è costruito come una tempesta minacciosa e carica di elettricità che si addensa nel cielo.»
Jay Asher, autrice di 13

«Questo primo romanzo della Bosworth cattura subito l’attenzione
perché è vivido e costruito su un presupposto geniale.»
Publishers Weekly

Jennifer Bosworth È produttrice e autrice di sceneggiature cinematografiche. Vive a Los Angeles. Colpo di fulmine è il suo primo romanzo, pubblicato negli Stati Uniti a fine 2012 e ora nel resto del mondo. Per saperne di più: www.jenniferbosworth.com

DA UN’INTERVISTA A JENNIFER BOSWORTH…

Colpo di fulmine, dal titolo si direbbe che è un romanzo d’amore?

Colpo di fulmine è senz’altro una gran storia d’amore d’ambientazione post apocalittica. Non si spinge in un futuro lontano, bensì in un futuro vicino dopo una catastrofe: in questo caso un terremoto che ha devastato la città di Los Angeles. Un’altra caratteristica oltre alla potente storia d’amore che lega in maniera indissolubile i due protagonisti è l’elemento soprannaturale che permea buona parte della narrazione.

Questo è il debito che lei ha nei confronti di Stephen King (che ha amato il suo libro)?

Se c’è una cosa che ho imparato da Stephen King è che il soprannaturale può trovare una sua precisa collocazione anche in racconti del più crudo realismo. Colpo di fulmine è la storia di cosa può succedere quando una metropoli collassa nel giro di tre minuti. Una storia di temporanea follia e fanatismo religioso radicati e lasciati crescere nel terrore causato da un evento straordinario che si è verificato. Ma è anche una storia sui misteri del mondo naturale, sul potere creativo e distruttivo di fenomeni naturali come i fulmini. «Magico» è spesso il termine che le persone usano per definire un fenomeno che non capiscono, e poche cose sono così impressionanti come i fulmini.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...