.

.

sabato 23 febbraio 2013

In libreria: Il sogno della bella addormentata

Luca Centi
Il sogno della bella addormentata

Un romanzo straordinario: dark, eppure eccezionalmente brillante, d’ispirazione steampunk.

Titolo: Il sogno della bella addormentata
Autrice: Luca Centi
Casa editrice: Piemme Freeway
Pagine: 440
Prezzo: € 16,50 
Uscita: 12 febbraio


Trama: Nella Londra di fine Ottocento, Talia si muove silenziosa come un gatto e scaltra come una volpe. È molto giovane e molto bella, il che è un indubbio vantaggio nell’esercizio della sua professione, la ladra. Talia però non ruba di tutto, si impossessa solo di quello che la porta più vicino alla soluzione del mistero che avvolge la sua vita. La scomparsa di suo padre. La risposta che troverà, però, fra nebbie e vapori, ingranaggi e corsetti, sarà una scoperta tanto sconvolgente quanto raccapricciante, nascosta gelosamente dentro una teca di cristallo.

Luca Centi è nato a L’Aquila nel 1985. Laureato in Culture per la Comunicazione,è un grande appassionato di letteratura storica e fantastica. Il suo romanzo preferito è Il giovane Holden di J.D. Salinger,, mentre la sua scrittrice preferita è Anne Rice. Per Piemme Freeway ha pubblicato il fantasy Il silenzio di Lenth.

Talia ha paura.L’uomo la prende tra le braccia e lei si stringe contro il suo petto. Salgono al piano di sotto. Uno, due, dieci, venti gradini; Talia continua a vedere ben poco.Poi Cornelius Cobbald la fa stendere su una superficie fredda e liscia. Una teca di vetro? Per quanto Talia si sforzi di vedere, i suoi occhi non incontrano che ombre e sagome sfocate.«Riposa in eterno, mia bella addormentata» le sussurra Cornelius Cobbald. La bacia sulla fronte e fa un passo indietro, tornando a essere un’ombra tra le ombre. «Vedrai che riuscirò a salvarti. Ci riuscirò, credimi.»Uno sbuffo di vapore avvolge ogni cosa. Un sapore amaro riempie la bocca di Talia, fino a farla soffocare: soluzione cristallina. E’ ovunque e lei non può opporsi.

Anteprima: Uno splendido disastro + le prime pagine!

Jamie McGuire
Uno splendido disastro

«È nato un vero fenomeno. Fortunato l’editore che è riuscito ad accaparrarsi questo romanzo dolce e pieno di passione.»
«The Bookseller»
«Un piccolo miracolo. Un successo nato dal passaparola dei lettori.»
«Kirkus Reviews»

Titolo: Uno splendido disastro
Autrice: Jamie McGuire
Casa editrice: Garzanti
Pagine: 440
Prezzo: € 16,40 
Uscita: 28 febbraio

POTETE LEGGERE LE PRIME PAGINE DEL ROMANZO QUI.

Trama: Camicetta immacolata e coda di cavallo. Abby Abernathy sembra la classica ragazza timida e studiosa. Ma in realtà è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una compagna diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Ma lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…Uno splendido disastro è un caso editoriale unico, un fenomeno mondiale. La rete è invasa di commenti, schiere di lettori reclamano un secondo capitolo, dilagano forum dedicati ai due romantici protagonisti. Venduto a una delle più importanti case editrici americane dopo un’asta agguerrita ha scalato la classifica del «New York Times» rimanendo per settimane ai primi posti. La Warner Bros ne ha acquisito i diritti cinematografici. Sentimenti inconfessabili, lotte interiori, passione proibita fanno di Uno splendido disastro un romanzo di cui è difficile non diventare dipendenti.
Jamie McGuire, già autrice di tre romanzi entrati nei bestseller del «New York Times», vive in Oklahoma con il marito e i figli.

mercoledì 20 febbraio 2013

Recensione: Desiderio inconfessabile


Recensione:

Desiderio inconfessabile, secondo capitolo della serie di Shayla Black, pubblicata dalla Leggereditore, nonostante abbia sempre il bdsm a farne da padrone, è riuscito a catturarmi di più rispetto a Segreto inconfessabile (recensione qui).

Quello che me lo ha reso più godibile è come la Black sia riuscita questa volta a rendere la storia d'azione, che fa da sfondo, interessante pregna di suspense e aspettativa. È riuscita a dar luce e rilievo a ció che sta intorno al rapporto Dominatore-sottomessa e a far sì che i personaggi stavolta siano più credibili e con più spessore e carattere.

Lei,Tara, rossa focosa, agente dell'FBI, sta per sposarsi dopo essere riuscita, almeno in teoria, a mettere da parte i rancori verso il suo primo amore, che l'ha lasciata di punto in bianco, deve lasciare il posto che occupa alla scrivania per salvare la sua migliore amica fatta prigioniera da una banda di malviventi spietati che gestiscono un giro di vendita di sottomesse.

Lui,Lucas, è l'ex che le ha fatto del male e che, essendo un Dominatore, uno dei migliori, dovrà aiutarla a impersonare la sottomessa perfetta e, perchè no, farla innamorate nuovamente di lui e ottenere la fiducia persa.

Ritrovare il rapporto perso non sarà ció che di più semplice ci sia ma la pazienza e la costanza porteranno i loro frutti e lei grazie agli esperti consigli di lui si lascerà guidare e travolgere in questa nuova esperienza per la quale sembra avere una certa predisposizione.

Il tutto, come ho accennato inizialmente, è condito da sesso e azione in un romance all'insegna dell'adrenalina e della passione sfrenata che ruberà il cuore di molte lettrici!

Recensione: Ragazzo da parete



Recensione:

È il libro più discusso del momento grazie al film che ne hanno tratto, trasmesso in questo periodo nelle sale cinematografiche italiane, e che ancora devo avere il piacere di vedere.

Ragazzo da parete, o meglio conosciuto con il titolo, a mio parere meno pertinente rispetto al primo, Noi siamo infinito è un romanzo molto particolare, scritto in forma epistolare a senso unico in cui leggiamo del protagonista, Charlie, che racconta la sua vita ad un perfetto sconosciuto di cui mai rivelerà l'identità.

Charlie è un ragazzo di 15 anni in piena fase adolescenziale che ha difficoltà a rapportarsi con i suoi coetanei per la sua estrema sensibilità, la sua spiccata intelligenza che viene limitata dal suo essere ingenuo e dal non vedere mai il marcio in nessuno.

L'inizio del romanzo coincide con l'inizio delle superiori, grazie alle quali spera di "dare una svolta alla sua vita". Tutto ció accade quando incontrerà Sam e Patrick due fratellastri dal carattere solare e amichevole che, nonostante la differenza di età e il contesto in cui vivono, faranno sentire Charlie uno di loro.

È da qui che il ragazzo riuscirà a vivere le sue esperienze, a capire cosa significhi innamorarsi, a capire cosa vuol dire ferire i sentimenti di qualcuno, a maturare e a rapportarsi con la sorella con la quale ha sempre avuto un rapporto conflittuale.

L'approccio con questo romanzo, come ho detto all'inizio, è stato inusuale perchè sin da subito avvicinarsi a Charlie non è come avvicinarsi ad un qualsiasi altro personaggio letterario, egli è differente, ricco di sfumature. Charlie è un personaggio che puoi amare o odiare senza mezzi termini, senza mezze misure. Il suo essere così introverso e un pò bambino, con i suoi pianti facili, porta spesso il lettore a domandarsi: ma ci è o ci fa? Charlie ci è ma per arrivare a questa conclusione bisogna essere degli attenti osservatori di chi ci circonda, come lo è lui, ovvero degli autentici "ragazzi da parete".

Il romanzo inoltre affronta argomenti che hanno un certo peso e che non ti aspetteresti di trovare, così diversamente ben trattati, in un romanzo per adolescenti. E' un libro che ha la finalità di far capire, di far comprendere come determinati eventi possano condizionare a tal punto una persona, modificarne il carattere e renderlo agli occhi degli altri "strano".

Non posso che consigliare la lettura del romanzo e il mio suggerimento è di avvicinarsi ad esso con i piedi di piombo poiché inizialmente sembrerà uno di quei soliti romanzetti, ma ci si rende presto conto che ha in sè insegnamenti profondi che solo alla fine del libro portano ad apprezzare ció che Charlie è e ció che lo rende così speciale e unico.

Vi lascio ora al trailer del film che vedrò al più presto e dopo farò un confronto Libro vs Film. Che ne pensate? L'avete visto?



sabato 16 febbraio 2013

In libreria: Il colore del latte

Neil Leyshon
Il colore del latte



Titolo: Il colore del latte

Autrice: Nell Leyshon
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 182
Prezzo: € 14,90 
Uscita: 31 gennaio

Trama: È la primavera del 1831 quando Mary incomincia a scrivere la sua storia. Scrive lentamente, ci vorranno quattro stagioni perché racconti tutto. Ma non importa: scrivere è diventato un bisogno primario per lei, come mangiare e dormire. Viene da una famiglia di contadini, ha quindici anni, una gamba più corta dell’altra e capelli chiari come il latte. Conosce solo la fatica del lavoro nei campi, proprio come sua madre, suo padre e le sue sorelle. Conosce solo il linguaggio della violenza, che il padre le infligge se non lavora abbastanza. Ma ha un cervello lucido e una lingua tagliente. Un giorno il padre la allontana di casa perché il vicario vuole una ragazza che accudisca la moglie malata. Mary non vuole abbandonare l’univa vita che conosce, ma non ha scelta. E nella nuova casa imparerà a scrivere, e scrivere rende liberi anche se la libertà ha un prezzo.

Nell Leyshon è nata a Glatsboury, in Inghilterra e vive nel Dorset. È autrice pluripremiata di numerose sceneggiature, soprattutto teatrali. Passerà alla storia per il suo talent: è infatti la prima sceneggiatrice donna a cui il Shakespeare’s Globe Trust abbia mai commissionato (dalla sua fondazione nel  1599) uno spettacolo per il Globe, il teatro più famoso del mondo, il luogo in sui Shakespeare stesso lavorò ai suoi capolavori. Forse per l’influsso delle numerose sceneggiature prodotte, la scrittura di Nell Leyshon coinvolge e assorbe immediatamente, i suoi personaggi conquistano e convincono come fossero persone in carne e ossa. Il colore del latte ha stupito la stampa e il pubblico internazionali e ha conquistato tutti in casa editrice.

giovedì 14 febbraio 2013

LA FALLACE FORZA DEI BLOG


Comunicato Stampa 14/02/13

La rete, talvolta, produce iniziative meritevoli. A volte i progetti migliori nascono proprio da scambi inconsapevoli. Giunge la proposta, poi il rilancio, e infine la frenesia derivante dall'idea di stare facendo qualcosa di buono, per cui vale la pena spendere energie. Succede così, per caso, anche l'ultima iniziativa scaturita dalle menti di alcuni blogger letterari italiani. Un infelice epilogo ha troncato la possibilità di far evolvere un progetto grezzo in un'iniziativa dall'interessante intento: scoprire e analizzare l'influenza dei blogger sul mercato libraio. 

L'iniziativa sorge dopo alcune discussioni successive alla fiera della piccola e media editoria di Roma, Più libri più liberi. In una tavola rotonda alla quale erano presenti alcuni blogger e giornalisti, l'AIE presenta la propria zoppicante ricerca di mercato. Si è pensato quindi di rilanciare l'idea, facendola scaturire "dal basso". I blogger stessi che cercano di definire la propria importanza e il proprio valore all'interno di quel girone infernale che è l'editoria italiana. In data 16 gennaio il progetto ha mosso i primi, timidi passi. Ne è scaturito un vivace gruppo su facebook, teso al coordinamento interno, nel quale sono stati invitati alla partecipazione circa un centinaio di blog (numero che si sarebbe ampliato significativamente nell'"ideale", e ormai irrealizzabile, secondo test).

Le modalità di partecipazione erano semplici: scrivere e pubblicare una segnalazione/recensione de Il Canto del Cielo (Beat, 2012), romanzo scelto perché considerato un ottimo esempio di letteratura, nominato come Best British Book of the Last 25 years e apprezzato a tal punto in suolo britannico da trarne anche una serie targata BBC. In nessun caso, è bene specificarlo, è stata richiesta la pubblicazione di una recensione falsata, dichiaratamente positiva quand'anche il recensore avesse espresso il proprio giudizio negativo all'opera. Non sono state prese in considerazione le recensioni negative - che rappresentavano l'1% del totale e sarebbero state ugualmente pubblicate per correttezza e trasparenza alla fine del periodo stabilito, ovvero dal 15 febbraio - perché lo scopo di questo studio di settore (nella sua fase embrionale e sperimentale) era valutare il peso della valutazione positiva (sincera e non condizionata) dei blogger sull'andamento delle vendite. L'analisi dell'impatto di giudizi discordanti e spesso sfavorevoli riguardo un determinato romanzo sarebbe stato il punto focale della seconda parte del progetto. Lo scopo delle segnalazioni, invece, era rendere consapevole il lettore della presenza de Il Canto del Cielo in libreria, giacché era stato ampiamente ignorato dal pubblico e dalla critica sul web. 

I blogger hanno stabilito un periodo limitato di tempo nel quale pubblicare gli articoli nei rispettivi blog al termine del quale, in collaborazione con la casa editrice, analizzare l'andamento delle vendite de Il Canto del Cielo nel mese precedente, corrente e successiva all'iniziativa. Dati che sarebbero stati resi noti da tutti i blogger partecipanti se non fossero intervenute cause esterne che hanno impedito il completamento e la riuscita del progetto. 

Il sentimento comune, tra i promotori del progetto, è quello di amaro disappunto e dispiacere per aver visto travisare, pur dopo attente e lunghe spiegazioni, lo scopo del progetto. A causa di notizie distorte, successivamente utilizzate per screditare una iniziativa che aveva come unico scopo quello di verificare l'ascendente dei blogger sulle variazioni di mercato, è stato vanificato il lavoro di moltissime persone, che hanno visto andarsene ore di lavoro senza poterne apprezzare il risultato finale. Ci lascia interdetti la poca professionalità di alcuni, che senza interpellare gli organizzatori dell'esperimento si sono sentiti in dovere di informare i lettori riguardo un'iniziativa che a loro dire ledeva la fiducia necessaria in un rapporto lettore/blogger probabilmente per fini pubblicitari e per fomentare un sensazionalismo che, fatto in mala fede, danneggia la blogosfera. 

Non intendiamo raccogliere alcuna provocazione o dare adito a sterili discussioni demagogiche; ci auguriamo inoltre che i lettori dei nostri blog capiscano e comprendano le buone intenzioni sottese alla nostra iniziativa. Garantiamo per l'assoluta onestà di qualunque recensione pubblicata riguardo il romanzo sopracitato. Qualsiasi altro chiarimento verrà comunicato, eventualmente, tramite un altro comunicato stampa, diffuso dai partecipanti. 

venerdì 8 febbraio 2013

In libreria: Il canto del cielo


Sebastian Faulks
Il canto del cielo

Titolo: Il canto del cielo
Autrice: Sebastian Faulks
Casa editrice: Beat
Pagine: 496
Prezzo: € 13,90

Trama: Stephen Wraysford è un ventenne inglese, orfano e senza più legami, trasferitosi in Francia per lavorare in un’industria tessile. Isabelle è una ragazza irreprensibile, che rispetta, con rassegnazione, i doveri coniugali di un matrimonio combinato. Quando si incontrano, ad Amiens, nel 1910, i due vengono travolti da una passione bruciante che non possono ignorare. Ma quando Isabelle scopre di essere incinta, la loro relazione s’interrompe bruscamente. Entrambi torneranno alla vita di tutti i giorni, ma la cicatrice di quell’amore segnerà per sempre le loro esistenze. Pochi anni dopo, la Grande Guerra sconvolge il continente. Nel 1917 Stephen è di nuovo in Francia, a lottare per la vita nel corso dei conflitti in cui si ritroverà a combattere tra le fila dell’esercito inglese, nel mezzo delle carneficine a cui dovrà assistere. Sopravvissuto, e di nuovo sui luoghi della passione, ritroverà Isabelle, profondamente segnata, nel corpo e nello spirito, dalle atrocità del conflitto; ma, per l’indecifrabile alchimia dei sentimenti, ne sposerà la sorella, Jeanne.

Hanno detto...
«Ambizioso, oltraggioso, struggente e straordinariamente coinvolgente. Il canto del cielo non è semplicemente un romanzo perfetto. È grandioso».
Simon Schama, New Yorker

 «Uno dei libri più belli degli ultimi quarant’anni».
Brian Masters, Mail on Sunday

«Questo romanzo è talmente intenso, che, appena finito di leggerlo, ho dovuto ricominciare dall’inizio».
Andrew James, Sunday Express

«Letteratura al suo meglio: un libro con il potere di rivelare l’inimmaginabile, il potere di cambiare la nostra vita. Da leggere assolutamente».
Nigel Watts, Time Out


Sebastian Faulks: ha collaborato con il Daily Telegraph, il Sunday Mirror e l’Indipendent. Scrittore di conclamata fama e vincitore del British Book Award, è autore di biografie e di romanzi storici di successo. Vive a Londra con la moglie e i loro tre figli.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...