.

.

giovedì 18 aprile 2013

Recensione: A che gioco giochiamo?


Recensione:
Libro d'esordio per la nostra beniamina Sophie Kinsella o meglio, all'epoca dei fatti, Madeleine Wickam. A che gioco giochiamo? È il punto di partenza da cui si dipana la scia di storie più seriose, un po' meno stile chick-lit divertenti e spensierate. 

Questo libro è quello che rispecchia esattamente le parole "senza infamia senza gloria", è questo ció che ho pensato al termine del libro. Non  è un brutto libro ma lascia l'amaro in bocca, manca di brio, manca quel qualcosa in più a cui la Kinsella ci ha abituato. 

Non me la sono sentita di dare su Anobii un voto inferiore alle 3 stelline innanzitutto perchè la scrittura, nonostante sia il suo primo romanzo, è come sempre impeccabile e coinvolgente ma anche perchè, personalmente lo trovo decisamente superiore a "La signora dei funerali", unico suo libro che non riesco a mandar giù. 

La storia inizia in modo tranquillo per poi dipanarsi in una serie di sfortunate conseguenze che attanaglierà ogni singolo personaggio, perchè, come sempre, non è tutto oro quello che luccica.

I personaggi, al solito, sono ben strutturati e molto plausibili, ognuno è differente dall'altro e porta con sè caratteristiche molto dettagliate e individualizzate. 

La lettura come vi ho detto non cambierà di certo la vostra vita, ma con l'avvicinarsi della stagione estiva è un'ottima lettura da ombrellone. Lo consiglio soprattutto a chi, come me, è una lettrice veterana della Kinsella non di certo come approccio iniziale alla regina del chick-lit che ha visto negli ultimi, a differenza dei primi, i suoi tempi migliori! 

E voi l'avete letto? Che ne pensate?

Recensione: Uno splendido disastro



Recensione:
Un giorno per leggerlo...cinque minuti per dimenticarlo. Mi sono lasciata trasportare, ahimè, dall'onda del "caso editoriale". Mi aspettavo mari e monti, immaginavo un turbinio di emozioni e di palpitazioni e invece niente, anzi sono solo rimasta scandalizzata da come una ciofeca del genere sia piaciuta così tanto!

L'ho letto in un batter d'occhio, ma tutti sappiamo benissimo che non è questo a fare di un libro una garanzia di qualità. Tralasciando lo stile dell'autrice, che ho trovato fin troppo scialbo e semplice, mi ha turbato soprattutto il contenuto e la caratterizzazione dei personaggi. Il messaggio che lancia questo libro é veramente inaccettabile e molto discutibile!

Andiamo con ordine: Abby è una quasi diciannovenne, una ragazza semplice, con un passato tormentato e oscuro che un giorno incrocerà lo sguardo del bel tenebroso, tatuato, ammaliante Travis Maddox, mentre questi sta tenendo un incontro di pugilato clandestino, che, naturalmente, vincerà perchè lui è invincibile.

Travis è il figo più figo di tutti, ogni ragazza spera di essere la fortunata della serata e poi tutte ci rimangono male se non riescono a far sì che lui si innamori di loro, patetiche! Lui peró è un duro, non si innamora di nessuna fin quando Abby non lo rifiuta...e lui per dimostrare quanto sia virile e mascolino, per difendere la sua posizione di maschio alfa è consapevole del fatto che c'è solo una cosa da fare: conquistarla. Tra l'altro a causa di una scommessa i due, per 30 giorni, dovranno convivere sotto lo stesso tetto e dormiranno nello stesso letto, ma la loro è solo amicizia, è tutto platonico. Io di amicizia tra loro ne ho vista ben poca! Quello che c'è è qualcosa di morboso e di malato.

Lei non vuole legarsi a lui perchè Travis rappresenta tutto ció da cui è scappata e che sa che è giusto evitare, lui invece inizia ad avere una vera e propria mania ossessiva per lei, si aggrappa a lei come se fosse la coperta di Linus.

Tutto è lineare e scontato, ogni singola scena la si puó intuire con largo anticipo anche se alcune rasentano il ridicolo e l'improbabile. Ovviamente i due finiranno col mettersi insieme e vivranno una storia inizialmente idilliaca, ma dopo neppure tre pagine si lasciano, per poi riprendersi e allontanarsi di nuovo...un vero strazio! 

Nessuno dei due protagonisti è riuscito anche solo a essermi leggermente simpatico, lui che prende a pugni ogni beota che per sbaglio guarda Abby, cavandosela sempre senza neppure una mezza denuncia o con almeno un "Mio padre lo verrà a sapere" stile Malfoy (lui non è nessuno ma coloro che prende a pugni sono ricchi sfondati e sappiamo come tendono ad essere i figli di papà...mah)!


Travis, inoltre, è un vero e proprio stalker (tanto da riconoscerlo persino lui), non le fa indossare ció che vuole, questo sin da quando la loro è solo "amicizia", non le permette di ballare,uscire o anche solo parlare con nessuno che non sia gay o del suo stesso sesso, le rovina ogni singolo appuntamento...sul serio piace un uomo così? Sul serio alle donne piace essere uno zerbino senza dignità? Ció mi fa riflettere parecchio...
Lei peró non è da meno lo fa penare per tutto il libro con i suoi continui tira e molla, continua a giocare con i sentimenti di altri ebeti che le corrono dietro e tutto ció che fa lo fa consapevolmente, diciamocela tutta è una vera stronza! 


Ragazzi, naturalmente questa è la mia personalissima opinione, anche perchè se il libro ha successo a qualcuno dovrà pur piacere! Io non rientro in tale categoria e vi consiglierei, nel caso vi voleste approcciare a tale romanzo, di farlo con cautela e poche aspettative e soprattutto divertitevi nel leggere innanzitutto i dialoghi patetici e, poi, di tutte le situazioni assurde che la McGuire si è inventata per avere un happy ending che io ho trovato veramente da squilibrati considerando l'età giovane!


Voi l'avete letto? Ditemi la vostra opinione!

lunedì 15 aprile 2013

Anteprima: Hidden - La prigioniera

Sophie Jordan
Hidden - La prigioniera

Titolo: Hidden- La prigioniera
Autrice: Sophie Jordan
Casa editrice: Piemme Freeway
Pagine: 288
Prezzo: € 16,50 
Uscita: 30 Aprile


Trama: Jacinda avrebbe dovuto legare con Cassian, il "principe" del loro branco. Ma ha resistito a lungo prima di innamorarsi di Will, un essere umano e, peggio ancora, un cacciatore. Quando è scappata con Will, è finita in un disastro, con la sorella di Cassian, Miram, catturata. Oppressa dal senso di colpa, Jacinda sa che deve salvarla per sistemare le cose. Ma per farlo si dovrà avventurare in profondità nel cuore del territorio nemico. L'unico modo che Jacinda ha per raggiungere Miram è fingersi lei stessa una prigioniera, anche se una volta assunto il travestimento, le cose rapidamente sfuggono dal suo controllo. Mentre impara a conoscere meglio i suoi rapitori, si rende conto che, anche se Will e Cassian riuscissero a svolgere la loro parte del piano, non c'è alcuna garanzia che ne usciranno tutti vivi. Ma ciò che Jacinda non avrebbe mai potuto prevedere è che la fuga sarebbe stato solo l'inizio...

Sophie Jordan: Pseudonimo di Sharie Kohler, ex-insegnante d’inglese, già autrice di molti romanzi d’amore. Con il suo vero nome ha pubblicato per Simon&Schuster una trilogia paranormal romance con protagonisti dei licantropi, mentre per Piemme Freeway ha già pubblicato Firelight. La ribelle e Vanish. La traditrice , primo due titoli della trilogia draki.

Anteprima: La bottega dei cuori golosi

Jenny Colgan
La bottega dei cuori golosi

Un dolce storia d’amore e di riscoperta di sé ambientata in un 
posto magico come un piccolo negozio di caramelle, nascosto in mezzo alla campagna inglese. Il nuovo romanzo di una delle star della chick lit, Jenny Colgan, già autrice di Appuntamento al Cupcake Café. Questo libro si è aggiudicato il Melissa Nathan Award 2012 per la miglior commedia romantica.

«Un romanzo che vi stuzzicherà dalla prima all’ultima pagina.»
Sophie Kinsella

«Una storia tutta da gustare.»
 Cosmopolitan


Titolo: La bottega dei cuori golosi
Autrice: Jenny Colgan
Casa editrice: Piemme
Pagine: 420
Prezzo: € 17,50 

Trama: Meglio cercare l’ennesimo impiego precario a Londra, o ereditare un negozio di caramelle in uno sperduto paesino di campagna? Rosie, 31 anni, ragazza di città fino al midollo, sembrerebbe non avere dubbi. E se accetta di trasferirsi per qualche giorno nel Derbyshire è solo per prendersi cura della vecchia zia Lilian: trovarle una buona casa di riposo e decidere cosa fare della bottega che l’anziana parente gestisce da una vita. Eppure, quel luogo dimenticato da Starbucks ha in serbo per la ragazza sorprese e incontri inaspettati. Golosa impenitente, Rosie resterà affascinata dal negozio un po’ rétro, dietro i cui grandi vasi pieni di bonbon e liquerizie si nasconde ben più di un segreto. E scoprirà che, nonostante l’aria burbera e la lingua tagliente, Lilian ha molto da insegnarle. Per esempio, che a ogni grande amore è indissolubilmente legato un sapore speciale, e che forse per Rosie è giunto il momento di trovare il suo.

Jenny Colgan: Grazie al clamoroso successo di Appuntamento al Cupcake Café e La bottega dei cuori golosi, si è affermata come una delle principali scrittrici di romanzi femminili. Vive tra Londra e la Francia con il marito e i tre figli. www.jennycolgan.com

venerdì 12 aprile 2013

Anteprima: L'amore è un difetto meraviglioso

Graeme Simsion
L'amore è un difetto meraviglioso

«Un romanzo meraviglioso che fa sorridere e ridere ma anche riflettere sul nostro bisogno di amore. Don Tillman è un personaggio unico, un narratore tanto eccentrico quanto adorabile.»
John Boyne, autore di Il bambino con il pigiama a righe

«Trascinante ed esilarante. Graeme Simsion ha una voce potente.»
La commissione del Victorian Premier's Literary Award

«L’amore è un difetto meraviglioso ha 371 pagine. In totale le mie preferite sono 371. Non se ne vogliano gli altri libri, ma questo è davvero speciale. Non riesco a pensare a nessuno a cui non consigliarlo. Incredibile.»
Lorenza, libraia

Titolo: L'amore è un difetto meraviglioso
Autrice: Graeme Simsion
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 304
Prezzo: € 14,90 
Uscita: 22 Aprile

Trama: Don è un professore di genetica dell’Università di Melbourne e di recente ha fatto una scoperta incredibile: gli uomini sposati sono mediamente più felici di quelli single. E vivono più a lungo! Per questo ha deciso, da scienziato, di trasformare un problema – il fatto di non avere una compagna – in un progetto: il Progetto Moglie. È semplice: basta un questionario di sedici pagine per valutare tutte le candidate e trovare finalmente la donna perfetta per lui, una che risponda a criteri rigorosi: non deve fumare né bere, e non deve mai arrivare in ritardo o in anticipo.
Rosie Jarman ha tutti questi difetti. E altri ancora. Ma è anche bella, intelligente e sensibile. E ha anche lei un progetto, per il quale solo Don può essere d’aiuto. Grazie al Progetto Moglie, ma soprattutto grazie a Rosie, Don scoprirà che la lunghezza dei lobi delle orecchie non è un indicatore affidabile dell’attrazione sessuale. Che c’è una ragione per cui non ha avuto mai un secondo appuntamento con una donna. E che, nonostante un approccio estremamente scientifico al problema, non è così che si trova l’amore. Perché è l’amore a trovarti.


Il booktrailer...

Graeme Simsion, australiano, è uno sceneggiatore cinematografico al suo esordio nella narrativa. Ancora prima della pubblicazione, ha vinto un prestigioso premio in patria, il Victorian Premier’s Literary Awards. I diritti di traduzione del suo romanzo sono stati venduti, fino ad ora, in oltre 30 Paesi. È stato effettivamente il romanzo più conteso alla Fiera di Francoforte 2012. L’autore ha un suo profilo facebook, Graeme Simsion; un blog, graemesimsion.com; e un account twitter, @GraemeSimsion. Anche Don Tillman, il suo strepitoso personaggio, ha un suo account twitter: @ProfDonTillman.

Anteprime: Confessions e Una moglie a Parigi

Kanae Minato
Confessions
«Un capolavoro giapponese, inquietante e assoluto. Altissima arte.»

Michael Mann
«Un romanzo che provoca uno shock indelebile!».

Asahi Shinbun
«Confessions descrive alla perfezione il nostro senso di impotenza nei confronti della società malata e deforme di questi giorni».

Yomiuri Shinbun

Titolo: Confessions
Autrice: Kanae Minato
Casa editrice: Giano
Pagine: 288
Prezzo: € 13,90 

Trama: Moriguchi Yuko, una giovane insegnante di scuola media, rivela improvvisamente alla classe l’intenzione di lasciare per sempre l’insegnamento. Sua figlia, di appena quattro anni, è annegata misteriosamente in una piscina; ma in realtà Moriguchi ha scoperto che si tratta di un omicidio, commesso da due suoi alunni. Nel corso della drammatica rivelazione, dichiara apertamente che i due assassini sono presenti in aula, facendo chiaramente capire di chi si tratta e affermando che non è sua intenzione denunciarli alla polizia. Come è possibile? Perché? Attraverso tre drammatici diari (di cui sono rispettivamente autori i due giovani assassini, Shuya e Nao, e la madre di quest’ultimo), si apprende a poco a poco l’atroce verità. Shuya e Nao hanno ucciso perché invidiosi dell’amore dell’insegnante nei confronti della figlioletta. Il primo, dotato di un’intelligenza superiore e capace di inventare il congegno elettrico con cui ferirà gravemente la bambina, è figlio di genitori divorziati e sogna un ricongiungimento con la madre, che però non avverrà mai. Il secondo, timido e modesto, si unisce al folle progetto del suo compagno di classe nella  speranza di uscire dall’anonimato. Il diario della madre, infine, completa il quadro descrivendo la cecità dei genitori di fronte all’evidenza. La conclusione: Moriguchi, l’insegnante, si finge indulgente ma in realtà nutre sete di vendetta: infetta, con una siringa, il latte destinato ai due ragazzi con del sangue contagiato dal virus dell’AIDS. Intende far soffrire i due studenti fino alla follia, ponendoli quotidianamente al cospetto del terrore della morte. Ci riuscirà con Nao, inducendolo a segregarsi in casa, a uccidere la madre e conducendolo sulla via della pazzia. Fallirà invece con Shuya, che, senza affatto farsi prendere dal panico, reagirà lucidamente fabbricando una bomba con cui intende far saltare in aria la scuola.

Kanae Minato è nata a Hiroshima, nel 1973. Dopo essersi conquistata un’ottima reputazione come sceneggiatrice di programmi televisivi e radiofonici, nel 2007 ha esordito nel mondo letterario con il raccontoSeishokusha (La sacerdotessa), che le ha fruttato il Premio nazionale di narrativa mistery per esordienti. Il racconto d’esordio è poi divenuto il primo capitolo di Confessions, romanzo del 2008 con cui si è assicurata i favori unanimi della critica, uno dei primi posti nella top ten dei romanzi mistery più venduti dell’anno e, nel 2009, il prestigioso Premio dei librai. Confessions è attualmente alla quarantesima ristampa.
Paula Mclain
Una moglie a Parigi

«Amore, tradimento e ambizione in un romanzo meraviglioso».

Stylist

«In Una moglie a Parigi Paula McLain offre un’affascinante ricostruzione dal punto di vista di Hadley degli anni parigini dell’età del jazz, degli incontri con Gertrude Stein, Pound, Joyce, Scott Fitzgerald, degli alti e bassi di un matrimonio destinato a fallire».
Benedetta Marietti, D la Repubblica delle Donne

«Una moglie a Parigi è una scommessa vinta dalla McLain: raccontare l’illusione ottica che può essere la coppia, se uno dei due è realmente un essere geniale».
Chiara Gamberale, Vanity Fair

Titolo: Una moglie a Parigi
Autrice: Paula Mclain
Casa editrice: Beat
Pagine: 368
Prezzo: € 9,00

Trama: Hadley Richardson ha ventinove anni quando incontra Ernest Hemingway. Hadley si innamora subito del giovanissimo scrittore, che ai suoi occhi appare come l’immagine stessa della gioia, della forza e dell’energia giovanili. Il cuore le batte perciò all’impazzata quando riceve una lettera di Ernest che le propone di diventare sua moglie e partire con lui per l’Europa. Senza soldi e alla ricerca di vita, felicità e successo, la pura e sensibile Hadley e Hemingway arrivano a Parigi, cuore della gioventù artistica e intellettuale europea e americana negli anni Venti. Per Ernest è il periodo della frequentazione dei salotti letterari, dove si imbatte in celebrità come Ezra Pound, Gertrude Stein, Scott e Zelda Fitzgerald. Quando, però, dopo un figlio, arrivano anche il denaro e la fama, nell’inquieto scrittore esplode il desiderio di una vita libera, senza ceppi e legami. Una vita che Ernest finirà col non condividere più con la riservata Hadley, così diversa dalle attrici e ballerine che ruotano attorno alla sua vita. Così diversa, soprattutto, da Pauline Pfeiffer, irresistibilmente chic con quella frangetta scura e un’esuberanza da ragazzino.

Paula McLain è nata a Fresno, in California, nel 1965. Nel 1996 riceve dall’Università del Michigan il premio MFA per la poesia. La sua prima raccolta poetica, Less of Her, viene pubblicata nel 1999. Nel 2003 appare il suo libro di memorie Like Family: Growing Up In Other People’s Houses e nel 2005 la sua seconda raccolta di poesie, Stumble Gorgeous. Attualmente insegna presso il New England College e la John Carroll University, e vive a Cleveland.

giovedì 11 aprile 2013

Novità Leggereditore e Fanucci in uscita il 18 Aprile

Kresley Cole
Poison princess

“Un mix elettrizzante e avvincente di avventure e frizzante romanticismo. La nuova serie delle Cronache degli Arcani vi farà impazzire!”
 P.C. Cast

“La prosa è scoppiettante e piena di energia, state per leggere un romanzo che potrebbe essere il prossimo Twilight.” 
Booklist

“Una narrazione all’insegna della magia e della sensualità.” 
RT Book Reviews

Titolo: Poison Princess
Autrice: Kresley Cole
Casa editrice: Leggereditore
Pagine: 384
Prezzo: € 10,00 


Trama: 2 Arcani. 22 Teenager prescelti.
Lasciate che le carte cadano dove possono. Le terrificanti allucinazioni della sedicenne Evie Greene avevano predetto l’Apocalisse e la fine del mondo le ha portato in dono tutta una serie di nuovi poteri. Ora che la Terra è distrutta e restano pochi sopravvissuti, Evie non sa di chi fidarsi e decide di fare squadra con il pericoloso e sexy Jack Deveaux, in una corsa per trovare delle risposte. Evie e Jack scoprono che si sta avverando un’antica profezia e che Evie non è l’unica dotata di poteri speciali. Un gruppo di ragazzi è stato scelto per mettere in scena la battaglia finale tra il Bene e il Male. Ma non è sempre chiaro chi stia da quale parte. Evie potrebbe essere destinata a salvare il mondo oppure a distruggerlo...

Kresley Cole ha esordito nel 2003 con The Captain of All Pleasures, e da allora ha pubblicato quindici romanzi che fanno capo alla fortunatissima serie dei Fratelli MacCarrick, una trilogia di romantic novel a sfondo storico incentrata sulla vita di Highlander, e alla serie Gli immortali, quest’ultima insignita del premio RITA. Le sue opere sono state tradotte in più di dieci Paesi; oggi l’autrice vive in Florida, con il marito e i loro cani. Per Leggereditore sono già usciti i primi nove romanzi della serie Gli Immortali, Dark Love, Dark Pleasure, Dark Passion, Dark Night, Dark Desire, Dark Dream, Dark Whisper, Dark Prince e Dark Demon, che hanno riscosso uno strepitoso successo vendendo in Italia oltre 120.000 copie.

Silvia Gianatti
Guarda che è normale! Siamo tutte Supermamme

“IERI AVEVI UN PANCIONE GROSSO COME UN COCOMERO, DEL TIPO CHE SE NE VEDI UNO COSÌ AL SUPERMERCATO NON PROVI NEANCHE A SOLLEVARLO. OGGI HAI IN BRACCIO UNA MINUSCOLA CREATURA CHE PIANGE, PIANGE E ANCORA PIANGE. D’ALTRONDE, COME DARGLI TORTO? TU IERI AVEVI IL COCOMERO, LEI AVEVA IL CALDO, IL SILENZIO, LA TUA VOCE OVATTATA, IL BUIO E CIBO A VOLONTÀ. OGGI HA FREDDO, HA FAME, C’È LUCE E C’È RUMORE. LEI NON HA CAPITO CHE COSA È SUCCESSO. TU SÌ. BENVENUTA, MIA CREATURA, SONO LA TUA MAMMA.”

Un manuale divertente e scanzonato che tratta con ironia e senso pratico le problematiche e i dubbi legati ai primi sei mesi di vita di tuo figlio. Una lettura gradevole e spiritosa anche per chi non ha bambini in casa, e che strappa più di una risata.

Titolo: Guarda che è normale! Siamo tutte supermamme
Autrice: Silvia Gianatti
Casa editrice: Leggereditore
Pagine: 288
Prezzo: € 10,00 


Trama: In questo libro dedicato alla maternità Silvia Gianatti fornisce utili consigli pratici prendendo spunto dalla sua esperienza personale, da quella di altre mamme e dai pareri di pediatri, ostetriche, puericultrici. Proprio come farebbe una buona amica, sdrammatizza le difficoltà e offre un supporto alle tante neomamme che si sentono inadeguate ad affrontare il grande sconvolgimento che l’arrivo di un figlio porta nelle loro vite. In undici ampie sezioni tematiche, suddivise in capitoli intervallati da divertenti ‘chiacchiere da consultorio’, aiuta a destreggiarsi tra poppate e nanna, ciucci e meconio, pianti, pannolini, tiralatte, carrozzine e tutte le altre gioie e fatiche quotidiane. Il racconto di un’esperienza, quella della nascita e dei primi sei mesi di vita di un bambino, che pagina dopo pagina si arricchisce di aneddoti, riflessioni e suggerimenti e che, come in una chiacchierata con un’amica, vi farà dire: “Guarda che è normale!”

Silvia Gianatti scrive fumetti, libri, articoli per diverse testate... quando non fa la mamma e la moglie e non porta a spasso i suoi due cani. In questo manuale sa dosare alla perfezione humor e suggerimenti pratici. Potete seguirla anche sul suo blog guardache.style.it.


Nora Roberts
La casa dei grandi incontri

Universalmente riconosciuta come “la regina del rosa”, autrice da più di 300 milioni di copie vendute nel mondo, i suoi romanzi sono stati per oltre 170 settimane al primo posto nella classifica del New York Times, Nora Roberts torna finalmente in libreria con un nuovo episodio della serie ambientata in un hotel dove tutti i sogni diventano realtà.


“Nessuno sa descrivere bene le relazioni come Nora Roberts, con le sottigliezze e le eccentricità degli scambi emotivi nell’amicizia e nell’amore.” 
Fresh Fiction


Titolo: La casa dei grandi incontri
Autrice: Nora Roberts
Casa editrice: Leggereditore
Pagine: 384
Prezzo: € 10,00 

Trama: Owen è la mente pragmatica del clan Montgomery e gestisce l’attività di famiglia con pugno di ferro. Grazie alle sue capacità di organizzazione, il BoonsBoro Hotel sarà inaugurato come previsto, senza ritardi o sorprese. L’unica cosa che Owen non ha previsto è Avery McTavish... Owen e Avery sono cresciuti insieme e fin da bambini hanno sempre avuto un debole l’uno per l’altra. Owen è stato il suo primo ragazzo e lei non l’ha mai dimenticato. La popolare pizzeria di Avery è proprio dall’altra parte della strada, di fronte all’hotel, e grazie alla forzata vicinanza e alla spinta di un misterioso fantasma, l’attrazione tra loro si riaccende più forte di prima, spingendoli a riannodare il vecchio legame. Ma il duro lavoro di Owen è appena iniziato: non dovrà soltanto occuparsi della riapertura del BoonsBoro Hotel: il compito più difficile sarà convincere con pazienza Avery ad abbassare la guardia e farle comprendere che il suo primo fidanzato sarà anche l’ultimo...


Nora Roberts è una delle scrittrici più famose e più vendute del mondo. Considerata universalmente ‘la regina del romance’, ha all’attivo oltre trecento romanzi ed è da sempre presente ai vertici delle classifiche di tutto il mondo. La sua carriera è disseminata di numerosi premi letterari e riconoscimenti ufficiali. Della stessa autrice, Leggereditore ha pubblicato L’amore ritrovato, Un’ombra dal passato, e la serie Il quartetto della sposa, composta dai volumi La sposa in bianco, Letto di rose, Il sapore della felicità e Un amore per sempre. La casa dei grandi incontri è il secondo volume della trilogia BoonsBoro Hotel, seguito del romanzo Il giardino dei nuovi inizi. Per Fanucci Editore sono usciti Luci d’inverno, Due vite in gioco, Il mistero del lago e Un dono prezioso. Per le edizioni Timecrime Il Testimone.


Larissa Ione
Il cavaliere letale


Finalmente in libreria un nuovo, emozionante episodio della serie I cavalieri della Libertà. Larissa Ione riesce, ancora una volta, a creare tensioni intense che travolgono lettrici e lettori senza incontrare alcun ostacolo.


Titolo: Il cavaliere letale
Autrice: Larissa Ione
Casa editrice: Fanucci
Pagine: 384
Prezzo: € 9,90 



Trama: Dopo quasi nove mesi di paralisi forzata, Thanatos, il Cavaliere dell’Apocalisse destinato a diventare Morte alla rottura del suo Sigillo, riesce a liberarsi. Il suo primo pensiero è scovare Regan Matthews, la guerriera Aegis che l’ha sedotto e ha causato in lui una reazione così incontrollata da far decidere ai suoi fratelli Limos e Ares di immobilizzarlo. Mosso da ira e desiderio di vendetta, Thanatos rapisce Regan, e con sua grande sorpresa scopre che è incinta... di suo figlio. La guerriera ha deciso di portare in grembo il bambino di uno dei Cavalieri dell’Apocalisse. L’Aegis è convinto che sia l’unico modo per evitare l’Apocalisse che si sta per compiere dopo la rottura del Sigillo di Reseph, quarto Cavaliere diventato Pestilenza. Costretti dagli eventi, Thanatos e Regan devono così a vivere a stretto contatto per cercare di scongiurare l’irreparabile. E scopriranno che la posta in gioco non è solo la salvezza del mondo, ma anche una vita che non avrebbero mai sognato di poter avere.

Larissa Ione ha scritto il suo primo romanzo a soli dodici anni; si trattava di una storia di licantropi dalle atmosfere dark e horror. La vita l’ha poi portata a intraprendere diversi lavori, tra i quali quello di meteorologa, addestratrice di cani e agente speciale. Da alcuni anni ha scelto di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Con la serie Demonica, composta da cinque titoli e pubblicata in Italia da Leggereditore, si è imposta ai vertici delle classifiche di New York Times e Usa Today, conquistando una folta schiera di lettrici. Per la serie I Cavalieri della Libertà sono usciti anche Il cavaliere eterno e Il cavaliere immortale.

venerdì 5 aprile 2013

Novità Piemme

Emma Garcia
Se mi lasci su Facebook non vale

Titolo: Se mi lasci su Facebook non vale
Autrice: Emma Garcia
Casa editrice: Piemme
Pagine: 364
Prezzo: € 17,50 

Trama: «Io e Rob ci siamo presi una pausa, un periodo di separazione per capire cosa vogliamo. O meglio, perché lui capisca che senza di me è perduto.»Vivienne passa le serate su Google, a cercare parole come “cuore infranto”, “mollata”, “zitella”. Non che la cosa la riguardi, ci mancherebbe: lei e Rob sono semplicemente in pausa di riflessione, dopo che lui si è tirato indietro per la terza volta a un passo dall’altare. Quella di Viv è pura curiosità; anzi, altruismo: accortasi che su internet la disperazione abbonda, decide di lanciare parole di conforto in quella valle di lacrime. Come? Creando un sito, con tanto di posta del cuore e pagina di incontri: una sorta di rifugio in cui chi soffre per amore possa condividere esperienze e consigli utili. Si chiamerà mai-googlare-cuore-infranto.com.Mentre la pausa si fa un po’ troppo lunga, il telefono non squilla, e Viv attraversa le “tre note fasi dell’abbandono” (rifiuto della verità, alcol come se piovesse, orribile taglio di capelli), quei consigli del popolo della rete sembrano accenderle in testa una lucina. Forse il perfetto Rob, che ora la informa via e-mail delle imminenti nozze con un’altra, non è mai stato l’uomo giusto? E Max, pittore squattrinato e migliore amico di Viv, sempre lì a raccoglierla quando è a pezzi, sarà mica innamorato di lei fin dai tempi dell’università?Peccato che, quando Vivienne capirà di non poter vivere senza Max, gli avrà già spezzato il cuore. Ma a quel punto sarà pronta a qualunque follia per riconquistarlo, fosse anche scatenare tutti i social network pur di trovarlo in capo al web.

Emma Garcia: Dopo aver scritto libri per bambini, ha deciso di dedicarsi a un  romanzo per lettori sopra i tre anni, prendendo spunto dalla sua esperienza di trentenne single londinese, tradita, abbandonata, di nuovo innamorata e finalmente convolata a giuste nozze (per ulteriori scoop sulla sua vita privata, potete sbirciare in fondo al libro, ma solo dopo aver letto tutto il romanzo). Così è nato Se mi lasci su Facebook non vale, esordio attesissimo in oltre quindici paesi.Al momento, Emma è già al lavoro su un sequel.


Humfrey Hunter
Falli a pezzi

 "Una guida per entrare nella mente di un uomo e scoprire quello che lui vorrebbe che le donne sapessero." 
Le Figaro
Titolo: Falli a pezzi
Autrice: Humfrey Hunter
Casa editrice: Piemme
Pagine: 330
Prezzo: € 16,50 

Trama: Come si fa a capire come funziona un aggeggio? Si smonta (rimettere i pezzi come prima è un optional). Perché non farlo anche con gli uomini? Un pezzo alla volta, forse, si riesce a venire a capo di questi esseri complicati, che per farci sentire in colpa si spacciano come semplici, appena sopra gli organismi monocellulari. Finalmente un rappresentante della specie lo riconosce: gli uomini sono complicati, fanno i duri ma vanno in pezzi per niente, sono infedeli e sempre in cerca di avventura ma la cosa a cui danno più valore in una relazione è la fiducia reciproca. Insomma, capire cosa gli passa per la testa richiede un mix di intuito, intelligenza, tattica e pazienza. Cose di cui le donne, guarda la combinazione, sono fornite. Grazie a queste doti e ai consigli del nostro agente segreto, entrare nella testa degli uomini e trovare quello giusto sarà un gioco da ragazze. Pare che, capito il meccanismo, ne valga sempre la pena.

Humfrey Hunter Inglese, prima di diventare agente letterario è stato consulente aziendale e giornalista per testate come "The Sunday Times" e "The Sun". Per un paio d'anni ha tenuto per "London Lite" una rubrica di consigli sentimentali, da cui ha tratto ispirazione per il suo libro Sono fatti così, grande successo in Inghilterra e pubblicato in vari paesi.
Kristina Ohlsson
Perduta

"La rivelazione di un grande talento, una lettura perfetta che ricorda i thriller di Jo Nesbø."
Booklist USA
Titolo: Perduta
Autrice: Kristina Ohlsson
Casa editrice: Piemme
Pagine: 490
Prezzo: € 18,50 

Trama: In un sobborgo di Stoccolma, al limitare del bosco, l'infallibile fiuto di un pastore tedesco restituisce il corpo fatto a pezzi di una ragazza. Il cadavere appartiene a Rebecca Trolle, una studentessa scomparsa due anni prima. La squadra di polizia di Alex Recht riapre il caso. La tesi di laurea della ragazza era dedicata alla scrittrice per l'infanzia Thea Aldrin, ormai chiusa in un ostinato silenzio perché accusata dell'omicidio del marito e del figlio, e di aver pubblicato sotto pseudonimo due romanzi dal contenuto violento e pornografico. Dagli interrogatori emergono alcuni dettagli inquietanti che riportano alla scrittrice: uno snuff-movie degli anni Sessanta e un esclusivo gruppo cinematografico di cinque membri, tra cui Thea e il marito. Il ritrovamento di nuovi corpi lega la catena di omicidi al club cinefilo. Sconvolgente la verità rivelata dal mosaico delle indagini: una fitta rete di inganni, coperture e false identità.

Kristina Ohlsson: Nata a Kristianstad, nel Sud della Svezia, è analista di sicurezza internazionale allo Swedish National Police Board. Ha lavorato in passato al Ministero per gli Affari Esteri e per lo Swedish National Defence College. In Perduta ritorna Fredrika Bergman, l'analista investigativa protagonista di Indesiderata, accolto da un grande successo di pubblico e di critica.

giovedì 4 aprile 2013

Aprile con Mondadori



Melvin Burgess
Kill all enemies

 Dall’autore più provocatorio della letteratura per ragazzi, un romanzo forte e vero sui ragazzi difficili

"Sapevo che stava cercando con tutta se stessa di non piangere, di non scappare e di non farmi a pezzi, tutto in una volta sola. Una qualsiasi delle tre sarebbe potuta accadere in ogni istante, e nessuna di noi sapeva quale."


Titolo: Kill all enemies
Autore: Melvin Burgess
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 288

Prezzo: € 16,00 

Trama: Cosa succede se non hai altro se non la tua rabbia cui attaccarti, per sopravvivere? E se il mondo che ti è intorno sembra frantumarsi a ogni passo?
Billie sa di non avere più possibilità. Non può più farsi beccare in una rissa, a picchiare chiunque si azzardi a provocarla. Verrebbe cacciata dall’ennesima famiglia affidataria e dall’ennesima scuola. Invece ci ricasca. Chris da quattro anni si rifiuta sistematicamente di studiare, eppure è intelligente e sveglio. I professori non lo sopportano più e all’ennesima pro- vocazione lo sbattono fuori. Rob è considerato un violento, ma in realtà è il più indifeso di tutti, e sembra impossibile che riesca a usci- re dall’ennesimo guaio in cui si è cacciato. Tutti, là fuori, saprebbero raccontare la loro storia, infarcendola di bugie, però Billie, Chris e Rob non l’hanno mai veramente raccontata a nessuno. Ma la musica migliore viene quando sei costretto a improvvisare, e allora la rabbia diventa uno strumento da suonare, perché la cosa più difficile, a volte, è farsi ascoltare. Bruciante, crudele e diretto come un pugno in faccia o il primo amore: questo romanzo e i suoi protagonisti lasceranno il segno.

Melvin Burgess: è un autore inglese nato nel 1954. Ha fatto molti mestieri e solo nel 1986 ha cominciato a scrivere, ottenendo subito un grande successo. È considerato uno dei migliori scrittori contemporanei per adolescenti, e non ha mai avuto paura di confrontarsi con gli argomenti più controversi. Ha vinto la Carnegie Medal e il Guardian Children's Fiction Prize.

Emma Romero
Garden

Un distopico italiano dal sapore internazionale. Un’eroina in lotta per la libertà in un mondo in cui le arti e le scienze sono vietate.

Titolo: Garden
Autrice: Emma Romero
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 300
Prezzo: € 17,00 

Trama: Italia, Rinascimento del futuro. Maite ha 16 anni ed è la lavoratrice più efficiente nella sua Fabbrica. Ha una passione segreta per il canto e un grande sogno: raggiungere il leggendario Giardino alla Fine del mondo, dove si mormora che vivano dei Ribelli in totale libertà. Perché il mondo di Maite è una prigione. Dopo una lunga guerra, infatti, l’Italia è stata divisa in 8 Granducati e la vita degli uomini è stata riformulata: la musica, la danza, il teatro sono proibiti, se non nella Città del Governo. Non resta che il lavoro durissimo, un sistema di controllo micidiale, la morte certa per ogni infrazione. Tranne che in occasione della Grande Cerimonia annuale, la sfarzosa celebrazione per l’anniversario della Rinascita, a cui tutti sono obbligati ad assistere. Per Maite, quello, diventa il giorno del riscatto: dopo il sequestro della sua migliore amica Erika, decide di far sentire la sua voce al mondo, anche a costo della sua stessa vita. Ad aiutarla nel viaggio verso la libertà, ci saranno il fidato amico Josh, e l’enigmatico Einar, figlio del Governatore.

Emma Romero è uno pseudonimo. Nata nel 1978, è appassionata dei romanzi di Philip K. Dick e di film dell’orrore. Crea storie chiusa nel suo studio, ricolmo di edizioni vintage dei suoi libri preferiti, ma quando non trova l’ispirazione esce a passeggiare con il suo cane, un levriero di nome Kiwi. Dopo aver tentato inutilmente di diventare una musicista professionista, ha appeso la chitarra al chiodo e ha iniziato a scrivere questo libro, che è il suo primo romanzo. Vive e lavora in Italia, nella città di Milano.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...